San Giovanni in Persiceto: il nuovo sindaco è Lorenzo Pellegatti

La spunta il candidato civico che ferma Tommaso Cotti al ballottaggio

Foto Facebook Pellegatti

San Giovanni in Persiceto. Chiuso anche il ballottaggio fra Tommaso Cotti e Lorenzo Pellegatti, i due sfidanti delle liste rispettivamente del Partito Democratico e "Impegno Comune". 

Pellegatti vince con il 55,95% pari a 6.933 voti, mentre Tommasi Cotti si ferma al 44,04% (5.459 voti). 

"E' stata una campagna elettorale caratterizzata dalla paura - aveva scritto Pellegatti a fine capagna elettorale - . La paura del PD che incassato il risultato del voto del 5 giugno ha messo in campo ogni forza a sua disposizione per cercare di invertire il segnale di cambiamento uscito dalle urne. Abbiamo assistito ad una massiccia campagna della disinformazione subdolamente architettata per screditare la mia persona e dare connotazioni politiche fantasiose al nostro progetto civico, il cui successo spalancherebbe alla nostra città le porte dell'oscurantismo" .

"Abbiamo registrato uno schieramento senza precedenti dei massimi livelli dei loro stati generali (senatori, parlamentari, ex sindaci, testimonial dell'ultima ora fino ad arrivare al Presidente della Regione) che si sono succeduti uno dopo l'altro a parlare e fare dichiarazioni al posto di un candidato sindaco cui già in campagna elettorale hanno voluto mettere il bavaglio, facendoci ben intuire chi deciderà, in caso di vittoria PD, del governo della nostra città. Una campagna elettorale, la loro, povera di contenuti e ricca di promesse sensazionalistiche (e come tali irrealizzabili) frutto esclusivo della paura di perdere e del tentativo, disperato, di recuperare manciate di voti. Noi non siamo caduti nel loro tranello e abbiamo continuato a parlare di CONTENUTI e della Persiceto che vogliamo costruire assieme a voi". 

"Noi crediamo che il tempo di questo PD e di questo modo di fare politica sia finito. Noi crediamo che la nostra città si meriti una possibilità di cambiamento reale. Facciamo appello a tutti quei nostri concit stadini che, indipendentemente dal credo politico, auspicano un nuovo corso per il governo del nostro paese. Col voto di domenica potete confermare con forza questo vostro desiderio: una nuova pagina di storia ci aspetta, andiamo a scriverla insieme.
Se eletto, ci tengo a precisarlo, sarò il sindaco di TUTTI nessuno escluso, perchè solo con l'impegno di tutti è possibile raggiungere i traguardi più importanti"
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scambia la moglie per un ladro e chiama i Carabinieri

  • Ubriaca sul davanzale, cade giù dal terzo piano

  • Scossa di terremoto nella notte, avvertita anche nell'Appennino bolognese

  • E' Natale, a spasso per Bologna: le vetrine più originali

  • Perturbazione meteo, previsione nevicate: Autostrade mette in guardia

  • Neve in arrivo, non solo in Appennino: "Fiocchi anche in collina e possibili sorprese in pianura"

Torna su
BolognaToday è in caricamento