Elezioni 2019, agevolazioni e sconti per chi viaggia in treno per votare

Agevolazioni riservate a chi si sposta per votare il 26 maggio: -70% del prezzo base per i treni media-lunga percorrenza nazionale e servizio cuccette; riduzione del 60% sui biglietti per treni Regionali

Elezioni 2019, agevolazioni e sconti per chi viaggia in treno per votare: Trenitalia comunica che i residenti in Italia possono ottenere, esclusivamente per viaggi di andata e ritorno in 2^ classe per tutti i treni del servizio nazionale e per il livello Standard dei Frecciarossa, le seguenti riduzioni: 

- 70% del prezzo Base per i treni media-lunga percorrenza nazionale (Frecciarossa, Frecciargento, Frecciabianca, Intercity e IntercityNotte) e servizio cuccette; 

- riduzione 60% sui biglietti per treni Regionali

In ogni caso, sono fatti salvi i minimi tariffari previsti per ciascuna categoria di treno.

Per i residenti all'estero è prevista la tariffa Italian Elector (viaggi internazionali da/per l'Italia a bordo dei treni Eurocity Italia-Svizzera).

Il viaggio di andata può essere effettuato dal decimo giorno antecedente il giorno di votazione (questo compreso) e quello di ritorno fino alle ore 24 del decimo giorno successivo al giorno di votazione (quest’ultimo escluso).
In ogni caso il viaggio di andata deve essere completato entro l’orario di chiusura delle operazioni di votazione e quello di ritorno non può avere inizio se non dopo l’apertura del seggio elettorale.

Relativamente alle consultazioni elettorali del 26 maggio 2019,  il viaggio di andata non può essere effettuato prima del 17 maggio 2019 e quello di ritorno non deve essere effettuato oltre il 5 giugno 2019.
Nel caso sia necessario il turno di ballottaggio, il giorno 9 giugno 2019, il viaggio di andata non può essere effettuato prima del 31 maggio 2019 e quello di ritorno oltre il 19 giugno 2019.

I biglietti per i treni a media e lunga percorrenza nazionale e i biglietti a tariffa Italian Elector sono validi esclusivamente per il treno ed il giorno prenotati. I biglietti  per i treni regionali devono essere convalidati prima della partenza.

L’emissione dei biglietti per elettori avviene attraverso le biglietterie di Trenitalia e le agenzie di viaggio autorizzate e presso i punti vendita delle reti ferroviarie estere abilitati a vendere la tariffa Italian Elector.
Vedi i punti vendita in Italia

Per usufruire delle riduzioni gli elettori dovranno esibire, nelle biglietterie e nelle agenzie di viaggio autorizzate, i seguenti documenti:

documento di identità;
documento/tessera elettorale; 
timbratura tessera elettorale che attesti l’avvenuta votazione, per il viaggio di ritorno. 
Questi documenti, insieme ai biglietti relativi al viaggio di andata e a quello di ritorno, dovranno essere presentati al personale di bordo.

Chi è sprovvisto di tessera elettorale per ottenere la riduzione dovrà sottoscrivere e presentare, presso le biglietterie e le agenzie di viaggio abilitate, una dichiarazione sostitutiva per il viaggio di andata. In ogni caso, per il viaggio di ritorno l’elettore dovrà esibire, oltre ai biglietti di viaggio, anche la tessera elettorale regolarmente vidimata o, in mancanza, un’apposita dichiarazione rilasciata dal presidente del seggio elettorale che attesti l’avvenuta votazione. 

Potrebbe interessarti

  • Forno a microonde: fa veramente male alla salute?

  • L'olio di arachidi fa male? Ecco la verità

  • Spioncino digitale: come avere al sicuro la propria casa

  • Segreti e benefici del Tai Chi Chuan

I più letti della settimana

  • Incidente in A14 tra Forlì e Cesena, muore ragazzo di San Lazzaro di Savena

  • Concorso Mibac, bando per 1052 vigilanti: requisiti e materie d'esame

  • Incidente in A1, un morto: traffico bloccato la domenica del rientro

  • Incidente mortale sulla A14: chi era la giovane vittima

  • Nadia Toffa è morta: aveva scelto Bologna per la sua prima uscita pubblica

  • Interporto, scuoiano una pecora nel parcheggio: tre denunciati

Torna su
BolognaToday è in caricamento