Casalecchio, rieletto Bosso: "Sblocco del nodo ferro-stradale, cantiere Futurshow e continuiamo il lavoro sui servizi"

INTERVISTA. Il sindaco rieletto progetta i primi 100 giorni del secondo mandato

Massimo Bosso al voto il 26 maggio 2019

Massimo Bosso riconfermato con il 53,69% dei voti a Casalecchio di Reno, lo hanno votato 10.284 cittadini. I suoi competitori erano Pietro Cappellini, Bruno Cevenini, Erika Seta e Davide Celli (qui le interviste e il confronto fra i programmi elettorali). Se lo aspettava? Quale è stato il clima della campagna elettorale? Quali le priorità da affrontare subito e quali i progetti da portare a termine? L'intervista al sindaco rieletto. 

Come è andata? Si aspettava il risultato che ha ottenuto? «L'esito del voto non si poteva prevedere, anche perchè si percepiva questo vento di centrodestra a noi non favorevole. Una differenza però Europee e Comunali c'è stata, e questo sì me lo aspettavo, ero fiducioso in generale. Si è verificato, a mio vantaggio, il crollo della candidata di centrodestra». 

Guardando indietro agli scorsi cinque anni cosa vede e cosa vede in quelli del prossimo mandato? «Vedo lo sblocco e gli sviluppi del nodo ferro-stradale, una serie di edifici riqualificati, passi avanti nel welfare con l'inaugurazione della Casa della Salute e il sistema dei nidi: tutte cose che danno senso di fiducia anche rispetto a quello che saranno i prossimi obiettivi. Punteremo allo sviluppo del lavoro e della socialità della comunità, ma anche della mobilità. C'è un'idea di progetto di fondo». 

Come è andata la campagna elettorale? Quale il rapporto con i cittadini? «La campagna elettorale si è svolta decisamente fra la gente, a contatto diretto con le persone, anche dove sembrava un po' difficile. Siamo stati nei bar, nei condomini, per strada...La sensazione è stata un buon rapporto di condivisione, anche dalle cose che sono ancora da risolvere».

L'intervista pre-elezioni: il programma elettorale di Bosso 

Una delle cose che sono state rimproverate al PD degli ultimi tempi è stata quella di essersi un po' allontanato dalla gente. Forse queste elezioni hanno confermato che è bene accorciare le distanze politica/cittadini? «E infatti questo doppio risultato elettorale ci ha insegnato qualcosa. A volte non è sufficiente comunicare attraverso i giornali, i volantini...è importante rapportarsi e dialogare, far sentire le amministrazioni e la politica più vicini ai cittadini. Tornando al PD, il dato che emerge da questa tornata elettorale ha ribaltato quelle precedente, a casa ha preso più che in Europa». 

Come sarà la sua nuova giunta? «La situazione di maggioranza è cambiata, non è più monocolore visto che abbiamo tre liste. Bisognerà mettere a punto gli equilibri, fare i colloqui e poi l'insediamento avverrà il 13 giugno con la prima convocazione in consiglio.  

In tanti scelgono di trasferirsi dalla città a Casalecchio: perchè è una buona scelta? «Sono 400/500 persone l'anno di media che vengono a vivere a Casalecchio di Reno. Questo grazie alle attività che si stanno sviluppando, per la qualità dei servizie e per la facilità e la rapidità con cui si raggiunge Bologna. E' una soluzione molto appetibile e soprattutto è "verde": la dimensione è più umana e contiamo una cinquantina di giardini...».  

Quali le prime cose che farà per far partire questo secondo mandato? «Dobbiamo prima di tutto dare applicazione all'esito del bando sul verde pubblico, operazione che vuole elevare la qualità dell'utilizzo pubblico delle aree verdi, poi come detto continuare a lavorare sul nodo ferro-stradale facendo partire il cantiere...sono già state fatte le analisi di Anas e sono partite anche le prime lettere per gli espropri possibili. Tutta una serie di cantieri è comunque già partita, un esempio è il Futur Show, fra barriere anti rumore e riedificazioni. Questi ed altri gli obiettivi per i primi 100 giorni di mandato». 

Comunali: numeri, curiosità e come cambia la "mappa" della provincia

Interviste a caldo ai neo sindaci: 

Isabella Conti

Luca Lelli

Carlo Gubellini

Giampiero Falzone 

Belinda Gottardi 

Potrebbe interessarti

  • Forno a microonde: fa veramente male alla salute?

  • Amanti del vinile? 4 imperdibili negozi a Bologna

  • Come smettere di fumare: trucchi e consigli

  • Lasciare la casa in ordine prima di partire: 9 cose da fare

I più letti della settimana

  • Incidente in A1, un morto: traffico bloccato la domenica del rientro

  • Incidente in A14 tra Forlì e Cesena, muore ragazzo di San Lazzaro di Savena

  • West Nile, zanzare positive a San Giovanni in Persiceto

  • Incidente mortale sulla A14: chi era la giovane vittima

  • Concorso Mibac, bando per 1052 vigilanti: requisiti e materie d'esame

  • Incidente sulla A14: scontro tra auto due morti e tre feriti

Torna su
BolognaToday è in caricamento