Facebook e Instagram 'bannano' Forza Nuova e CasaPound: "Prove tecniche di ditttura"

Forza Nuova: "Hanno chiuso anche le pagine personali degli amministratori, alcuni sono consiglieri eletti democraticamente in vari comuni d'Italia"

Facebook e Instagram vietato a CasaPound e Forza Nuova perchè "diffondono odio". Questa in sintesi la motivazione data dai gestori dei due social che da ieri 9 settembre hanno oscurato profili e pagine in tutta Italia.

"Prove tecniche di dittatura" le definisce Stefano Colato, coordinatore di Forza Nuova Bologna: "Nel giorno della fiducia al nuovo governo Conte con il parlamento cinto d' assedio da migliaia di contestatori si verificano due episodi inquietanti per quanto riguarda la libertà di espressione:  il primo si verifica a Roma dove i pacifici manifestanti sono stati tenuti lontani da Montecitorio da uno schieramento di polizia in assetto antisommossa senza precedenti, fatto visto dal sottoscritto presente insieme agli altri forzanovisti a Roma". Si legge nella nota "il secondo è l' oscuramento di tutte le pagine Facebook di Forza Nuova e la cancellazione di parecchi profili di militanti e dirigenti forzanovisti.
Non so se i due episodi sono collegati ma si evince comunque un clima di censura e di repressione delle idee non conformi che non promette niente di buono. Un vero e proprio schiaffo alla libertà di espressione che fa capire che il regime ha paura e vedere tanta gente oggi in piazza a Roma mi fa pensare che non abbia tutti i torti".

"Hanno chiuso anche le pagine personali degli amministratori, alcuni sono consiglieri eletti democraticamente in vari comuni d'Italia" fanno sapere.

Le motivazioni dei social

Le persone e le organizzazioni che diffondono odio o attaccano gli altri sulla base di chi sono non trovano posto su Facebook e Instagram. Per questo motivo abbiamo una policy sulle persone e sulle organizzazioni pericolose, che vieta a coloro che sono impegnati nell’”odio organizzato” di utilizzare i nostri servizi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lizzano, trovato in un bosco lungo fiume: morto snowboardista 59enne

  • Musica a tutto volume nel condominio, i carabinieri gli staccano la luce

  • Perdita d'acqua in via Indipendenza, negozi allagati e disagi al traffico | VIDEO - FOTO

  • Via de Carolis: esalazioni sulle scale, palazzina evacuata e dieci intossicati

  • Diodato canta a sorpresa "Fai rumore" sotto i portici di via Oberdan

  • Incidente a Castenaso: scoppia una gomma, schianto frontale e due feriti

Torna su
BolognaToday è in caricamento