Festa Unità, Lega: 'Incassi del bar a Mediterranea? Ecco le priorità per il PD'

'La politica dei porti aperti voluta dal PD riprenderà a pieni ritmi grazie anche alla complicità del Movimento 5 Stelle'

"Alla festa dell’Unità del Partito Democratico di Bologna, gli incassi provenienti dal bar sito nella piazza centrale dell’evento, saranno devoluti per intero alle Ong che praticano volontariato nelle acque del Mediterraneo, non a caso per l’occasione sono stati chiamati molti ospiti provenienti dagli equipaggi di Mediterranea, Sea Watch e Open Arms". Lo scrive in una nota Nicolò Malossi, coordinatore provinciale della Lega Giovani Bologna con una nota: “Siamo di fronte all'ennesima prova di quali siano le vere priorità per il PD, un partito che si è dimenticato dell'emergenza occupazionale e della mancaza di crescita in favore dell'immigrazione incontrollata e clandestina”.

“Mi pare evidente - continua Malossi - che il fine ultimo della politica dei porti aperti voluta dal PD, che riprenderà a pieni ritmi grazie anche alla complicità del Movimento 5 Stelle a livello nazionale, sia di ridare impulso al sistema cooperativo rosso Emiliano-Romagnolo che aveva smesso di lucrare grazie alla gestione del precendente ministro Matteo Salvini” e conclude " a breve i cittadini dell'Emilia-Romagna saranno chiamati al voto per il rinnovo degli organi regionali, sono certo che tra la malapolitica del PD e le proposte di buonsenso della Lega non avranno dubbi su chi scegliere”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, neve in arrivo sull'Appennino emiliano

  • Ripetitori e onde dei cellulari, lo studio del Ramazzini: "Tumori rari nelle cellule nervose"

  • Fuga di gas dalle cantine: 16 famiglie evacuate, traffico bloccato

  • Furto a San Lazzaro: "Sono entrati in pieno giorno e hanno fatto un disastro. Sono sconvolta"

  • Camion a fuoco lungo l'A1: due Vigili del Fuoco feriti dopo uno scoppio

  • Guidano un'auto rubata, fanno un incidente e scappano: hanno entrambi solo 14 anni

Torna su
BolognaToday è in caricamento