'Ordine contro caos', presidio di Forza Nuova: pronta la contro-manifestazione

Il 17 ottobre i militanti scendono in Piazza in contemporanea a Bologna e Firenze. Il "nodo sociale antifascista" cittadino organizza una contro-manifestazione lo stesso giorno in Piazza del Nettuno

"Ordine contro caos", questo lo slogan del presidio in programma il 17 ottobre, in contemporanea a Bologna e a Firenze. 

"Due città difficili ma importanti in mano al catto-comunismo e ai poteri forti", dice il leader nazionale Roberto Fiore in un messaggio video.  "La gestione dei presunti profughi trova nel Cara di Bologna (Centro Accoglienza Richiedenti Asilo) il più grosso centro di prima accoglienza e smistamento di tutto il Nord - spiega il coordinatore per il nord Italia di Fn, Luca Castellini - da questo centro vengono distribuiti migliaia di clandestini che andranno poi ad alimentare il business dell'accoglienza". 

Al presidio di Forza Nuova  risponde il "nodo sociale antifascista" cittadino che organizza una contro-manifestazione, sempre il 17 ottobre, in Piazza del Nettuno alle 14.30: "Ormai Bologna è diventata la città degli sfratti, degli sgomberi, della militarizzazione dell’esistenza, del disciplinamento autoritario dei comportamenti, delle farse giudiziarie e delle misure cautelari contro le proteste e le autogestioni" si legge nella nota "non sorprende che tutti i neonazisti, neofascisti, fascioleghisti d’Italia vogliano farsi la loro manifestazione nazionale nel centro di Bologna in cerca di voti e di pubblicità".

Gli antifascisti bolognesi definisco "lugubre" lo slogan "Ordine contro il caos con cui vorrebbero opporsi all’inesistente teoria gender e all’immaginaria invasione straniera".

"Poi - continua il comunicato - domenica 8 novembre arriverà a Bologna anche il circo xenofobo della Lega Nord con al seguito i neofascisti di CasaPound. Per quel giorno sarà necessario costruire una piazza determinata ma al contempo quanto più trasversale e includente possibile, che sappia dare un segnale d’arresto al delirio neolepenista di Salvini. Non vogliamo una città di disciplinamento soffocante dei comportamenti e delle sessualità! È tempo di dire basta al razzismo, all’autoritarismo e ai continui vandalismi istituzionali! Basta sgomberi, miseria e oppressione! Basta fascismi in città!"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sente rumori sospetti in casa e spara, ucciso un uomo

  • Scomparso nella notte, ritrovato morto in un campo

  • Lega: "A Bologna party universitario blasfemo, intervenga il Rettore"

  • Whoopi Goldberg a Bologna: da Hollywood alle osterie del centro

  • Morti in incidenti stradali: Bologna la più colpita, diventa obbligatorio l'alcol-lock

  • Incidente a Casalecchio: pedone investito all'incrocio

Torna su
BolognaToday è in caricamento