Aperta la nuova Festa dell'Unità, Critelli: "Facciamo il congresso e scegliamo il leader"

"Dobbiamo capire che Italia vogliamo e che progetto politico abbiamo in mente. E mentre una parte della sinistra ci fa l'esame del sangue, spopolano Salvini e Di Maio"

Foto DIRE

Si è aperta ieri la Festa dell'Unità nella sua nuova location alla fiera e dal palco il segretario del Pd di Bologna, Francesco Critelli ha incassato i primi applausi ammettendo che "Serve il congresso nazionale, non è più tempo di tatticismi. Abbiamo firmato un appello insieme al segretario regionale Paolo Calvano e ai segretari delle federazioni dell'Emilia-Romagna non possiamo vivere preda della smania di riposizionamento di alcuni dirigenti, alla ricerca di facili capri espiatori o pensare che i problemi del centrosinistra si risolvano con uno scambio di figurine.

"Dobbiamo capire che Italia vogliamo - continua Critelli -  e che progetto politico abbiamo in mente, ma non possiamo farlo solo con interviste di dirigenti che si parlano addosso. E mentre una parte della sinistra ci fa l'esame del sangue, spopolano Salvini e Di Maio".

Dunque, ribadisce il segretario del Pd di Bologna, "facciamo il congresso e scegliamo il leader, ma che dal giorno dopo sia davvero di tutti". Critelli replica poi alle critiche arrivate dagli assessori comunali Matteo Lepore e Marco Lombardo. "Non siamo e non dobbiamo essere gli avvocati difensori di Autostrade - afferma il segretario - il Pd non e' il partito dei potenti. E per Genova dobbiamo chiedere con fermezza e umilta' verita' e giustizia, in tempi rapidi e nelle sedi competenti. Ma e' arrivato il momento che il Pd dismetta l'abito della festa e combatta, contrastando colpo su colpo le menzogne. Meno timidezza, mai supponenza e maleducazione, ma quando ti prendono a schiaffi non ti puoi fermare in un angolo". E aggiunge: "Da Bologna non arriva la presunzione da primi della classe di chi si sente esente da responsabilita'. Non vorrei contrastare il tatticismo di qualcuno, ma la discussione deve essere coraggiosa e dobbiamo capire cosa e' successo il 4 marzo anche in Emilia-Romagna".

(Dire)

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il figlio di Vasco Rossi Lorenzo si è sposato: tutta la felicità in una foto

  • Cerca di fuggire dalla gazzella dei carabinieri con l'apecar: è ubriaco

  • Grave lutto per Cesare Cremonini: morto il papà Giovanni

  • Tre appartamenti all'asta in via Amendola: il bando Invimit scade il 20

  • Incidente in via del Gomito, morto ciclista di 25 anni

  • Il figlio di Vasco Rossi oggi dice "sì": matrimonio a Crespellano per Lorenzo Rossi Sturani

Torna su
BolognaToday è in caricamento