Assemblea di Fratelli d'Italia, Meloni: 'A Bologna un quadro inedito'

Sotto le Due Torri votato all'unanimità il simbolo del partito: "Il nome del leader è più riconoscibile del simbolo. Tutti i partiti lo fanno e anche a me hanno detto di farlo"

Foto DIRE

Assemblea nazionale di Fratelli d'Italia oggi a Bologna: la scritta "Giorgia Meloni" in alto, in grande, su sfondo blu. E sotto, il simbolo del partito: ecco il nuovo simbolo elettorale per il voto del 4 marzo approvato proprio sotto le Due Torri nelle scorse ore. 

"Per la mia formazione, il nome del simbolo cosi' grande non e' proprio una vittoria - ammette Meloni - penso che non renda giustizia del lavoro che abbiamo fatto insieme. Ma adesso funziona cosi', il nome del leader e' piu' riconoscibile del simbolo. Tutti i partiti lo fanno e anche a me hanno detto di farlo".

Meloni si dice convinta del buon risultato di Fratelli d'Italia alle prossime elezioni. "Possiamo essere la sorpresa- afferma la leader Fdi - in questi anni abbiamo avuto una crescita costante, forse meno veloce di altri partiti, ma fatta da gente che non ci lascera'. I sondaggi ci danno al 5%, qualcuno anche intorno al 7%, ma io penso che possiamo fare anche meglio".

Tra Pierferdinando Casini candidato col Pd e Pier Luigi Bersani in corsa con Liberi e uguali, entrambi a Bologna? "Capisco la difficolta', votate Fratelli d'Italia". A dirlo e' Giorgia Meloni, oggi sotto le Due torri per l'assemblea. Alle elezioni del prossimo 4 marzo, a Bologna potrebbe comporsi un quadro inedito: Casini in corsa col Pd e Bersani contro il suo ex partito.

"No, non mi sorprende- commenta Meloni- perche' il Pd mi pare abbia fatto scelte non esattamente di sinistra da tempo. Non sta a me giudicare nel campo della sinistra, mi pare semplicemente di poter dire pero' che capisco quei cittadini di sinistra che hanno votato in buona fede a sinistra per una vita e che vengono da me a dire che hanno una crisi di identita' e che si sentono piu' rappresentati dalle nostre posizioni che da quelle del Pd". Perche' oggi, rileva Meloni, "in uno scontro tra i diritti dei molti e gli interessi dei pochi, noi facciamo battaglie per i diritti dei molti e loro per gli interessi dei pochi". Dunque, manda a dire Meloni, "capisco la difficolta' e quindi dico: non abbiate paura, scegliete Fratelli d'Italia". Anche se a Bologna e in Emilia-Romagna, ammette, "abbiamo ancora molto lavoro da fare" per guadagnare consensi, in un territorio storicamente non facile per il centrodestra. (Dire) 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il figlio di Vasco Rossi Lorenzo si è sposato: tutta la felicità in una foto

  • Castenaso: morto Dino, il re della pasticceria

  • Cerca di fuggire dalla gazzella dei carabinieri con l'apecar: è ubriaco

  • Dramma a Pianoro: 50enne trovato morto in albergo

  • Tre appartamenti all'asta in via Amendola: il bando Invimit scade il 20

  • Ludopatia e chiusura centri scommesse: "Costretto a licenziare, ora disoccupato anche io"

Torna su
BolognaToday è in caricamento