Grecia, Bologna in piazza per Tsipras: "Porta avanti la più grossa lotta democratica e sociale dell'era moderna"

Manifestazione oggi dalle 18 in piazza Nettuno. In prima linea il comitato "Bologna con Tsipras" e la Cgil, Papignani: "In questa dittatura della Bce che mette in ginocchio i popoli, nessuno di buona volontà può starsene in silenzio"

C'è  una parte di Bologna pronta a "sostenere" (almeno ideologicamente) la Grecia, nelle ore che decideranno quale sarà il suo destino. "Le persone di buona volontà devono fare il possibile per non lasciarla sola. Il momento è adesso". È l'invito del consigliere comunale Mirco Pieralisi (eletto con Sel da indipendente) a partecipare a tutte le iniziative di sostegno al Governo greco di questi giorni e soprattutto alla manifestazione che si terrà oggi, 3 luglio. In serata, in concomitanza con il discorso del premier ellenico Alexis Tsipras, i sostenitori del "no" al referendum greco (che chiederà al popolo se accettare il piano di salvataggio proposto dai creditori internazionali) si ritroveranno in piazza Nettuno, dalle 18. L'iniziativa andrà avanti fino alle 21 con testimonianze e musica dal palco.

Il comitato "Bologna con Tsipras" guida la mobiltazione. Il leader di Syriza "porta avanti la più grossa lotta democratica e sociale dell'era moderna con gli strumenti più democratici a sua disposizione- si legge nella pagina Facebook dell'evento- domenica è il giorno della democrazia europea, prendiamocela". E Pieralisi, che oggi è con i manifestanti, nell'incitare alla partecipazione cita il ministro delle finanze greco Yanis Varoufakis: "La democrazia aveva bisogno di un incoraggiamento in Europa, l'abbiamo dato". Quello comandato dalla borsa e dalle leggi di mercato è un mondo che il consigliere considera "completamente sbagliato e da ribaltare": in attesa dell"ombra" di un progetto comune per i tanti filoni d''opposizione al liberismo in Italia, "ognuno faccia la sua parte per la Grecia libera".

I lavoratori emiliano-romagnoli manifestino a favore della Grecia e del suo Governo. L'appello alla mobilitazione arriva dal segretario regionale della Fiom-Cgil, Bruno Papignani. "In questa dittatura della Bce che mette in ginocchio i popoli e poi vorrebbe anche l'applauso, credo che nessun uomo o donna di buona volontà può starsene in silenzio", scrive Papignani. "Invito le lavoratrici e i lavoratori a partire dai metalmeccanici dell'Emilia-Romagna, al sostegno e alla partecipazione delle iniziative che vanno in questa direzione", è l'appello lanciato dal leader Fiom, anche via Facebook.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sente rumori sospetti in casa e spara, ucciso un uomo

  • Lega: "A Bologna party universitario blasfemo, intervenga il Rettore"

  • Incidente a Casalecchio: pedone investito all'incrocio

  • Morti in incidenti stradali: Bologna la più colpita, diventa obbligatorio l'alcol-lock

  • Rifiuti, stop indifferenziata porta a porta: da oggi si usa solo la Carta Smeraldo

  • Monte San Pietro: anziano morto durante il trasporto in pulmino, indagini in corso

Torna su
BolognaToday è in caricamento