Manovra, per Bologna -120 milioni: ecco tutti i servizi a rischio

Un volantino distribuito oggi in piazza Maggiore dal sindaco e gli aderenti alla mobilitazione contro la manovra. Si protesta da giorni, in lungo e largo, sapete perchè? Ecco i motivi...

Il volantino anti-manovra distribuito

Oggi protesta dei sindaci contro la Manovra. Ma è solo l'ultima manifestazione di dissenso in ordine temporale, da settimane infatti ci si lamenta, in su e giù per lo Stivale, dei criteri utilizzati, dei tagli, delle misure adotatte. Ma ai più restano ancora fumose le reali e concrete conseguenze della Manovra, cosa cambierà, come e perchè.

Questa mattina ad informare i bolognesi sulle conseguenze della manovra per la loro città, è stato lo stesso sindaco, che insieme agli aderenti alla protesta anti-manovra indetta da Anci, ha distruito un volantino esplicativo. "I Comuni italiani sono in grande difficoltà, e hanno bisogno di maggiore autonomia, impositiva e organizzativa. - il tasto su cui ha insistito Virginio Merola - Si è costretti a rispettare il patto di stabilità, che per il Comune di Bologna significa accantonare tanti soldi".

Nel volantino, che comprende i punti salienti messi in discussione dal Comune di Bologna, si legge come premessa: "Il Comune di Bologna in questi anni ha dimostrato di essere un ente virtuoso, avendo tenuto sotto controllo la spesa pur mantenendo alta l’erogazione di servizi fondamentali al cittadino e al territorio".

SERVIZI IN BILICO. Poi via via vengono snocciolati i costi dei principali servizi erogati dal Comune di Bologna nel 2010: "Servizi agli anziani 26.059.132 euro (assistenza domiciliare, centri diurni, ricoveri in strutture, Servizi per l'infanzia 84.652.906 euro, nidi d'infanzia, scuole dell'infanzia comunali). Servizi culturali 33.479.114 euro (musei, biblioteche). Servizi al territorio 139.916.925 euro (manutenzione edilizia e impianti, manutenzione strade, segnaletica e illuminazione, manutenzione del verde urbano, raccolta rifiuti e pulizia strade, servizi per la mobilità urbana, impianti sportivi)."

BOLOGNA DURI TAGLI. Quindi, viene aggiunto nel colantino, tutti questi "servizi pubblici verranno messi a dura prova dalla Manovra del Governo". E si esplica: "L’effetto dei decreti legge adottati dal Governo produce per il Comune di Bologna un taglio complessivo di circa 120 milioni di euro in due anni... Chiediamo al Governo nazionale di rivedere le scelte adottate per consentire ai Comuni di poter svolgere il proprio compito"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, neve in arrivo sull'Appennino emiliano

  • Ripetitori e onde dei cellulari, lo studio del Ramazzini: "Tumori rari nelle cellule nervose"

  • Fuga di gas dalle cantine: 16 famiglie evacuate, traffico bloccato

  • Furto a San Lazzaro: "Sono entrati in pieno giorno e hanno fatto un disastro. Sono sconvolta"

  • In Piazza Maggiore migliaia di Sardine vs Lega | FOTO e VIDEO

  • Guidano un'auto rubata, fanno un incidente e scappano: hanno entrambi solo 14 anni

Torna su
BolognaToday è in caricamento