Il ministro Boschi alla Festa dell'Unità, contestata da studenti e insegnanti

Cartelli, fischi e parole di protesta contro la ministra che ha partecipato a un'iniziativa sul referendum

boschi

Accoglienza "calda", ma non nell'accezione positiva del termine, per il ministro delle riforme Maria Elena Boschi, presente ieri sera alla festa dell'Unità al Parco Nord, per prendere parte a un'iniziativa sul referendum. Un gruppo di studenti prima, di insegnanti poi, hanno contestato duramente la ministra con cartelli e fischi.

Durante l'intervento di Boschi, dalla platea si sono alzati alcuni studenti di Link - coordinamento universitari Bologna - che hanno esposto cartelli con i quali esprimevano la loro contrarietà alla riforma. Il ministro ha invitato i suoi detrattori a salire sul palco per esporre i motivi della loro contrarietà alla riforma, ma non è stato possibile. Sono stati immediatamente accompagnati fuori dal  servizio organizzato dalle forze dell'ordine e sono stati identificati, fra le loro proteste, come riporta l'Ansa.

Non solo. Anche fuori dalla sala del dibattito, dove erano assiepate molte persone che non hanno trovato posto in platea, alcuni passaggi dell'intervento della ministra sono stati contrassegnati dalle contestazioni di un gruppo di insegnanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, previsioni per il fine settimana: tornano pioggia e neve

  • Cade dalle scale mentre scende dalla Torre Asinelli: soccorsi sul posto

  • Sardine, il 19 gennaio 6 ore di musica e riflessioni: ecco chi salirà sul palco di Piazza VIII agosto

  • Incidente a San Lazzaro: 20enne investito sulle strisce

  • Vuole offrire da bere agli 'amici': invece di ringraziarlo lo aggrediscono e lo rapinano

  • Lutto in città, se ne va la mitica 'Agnese delle cocomere'

Torna su
BolognaToday è in caricamento