Una festa di laurea per la Fedeli: così gli universtari chiedono le dimissioni del Ministro

L'evento, lanciato sul web, è diventato virale. Sarà domani al Cantagallo. E' la provocazione di Azione Universitaria per denunciare "la gravità del fatto", ovvero il titolo del quale si sarebbe appropriata la neo ministra che non è laureata

La neo Ministra dell'Istruzione Valeria Fedeli

Una festa di laurea per la neo nominata Ministro dell'Istruzione Valeria Fedeli. L'evento, ormai diventato virale sul web, è fissato per domani all'Autogrill Cantagallo ed è la risposta di Azione Universitaria, associazione di Destra all'interno degli atenei e rappresentata al Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari, per "scherzare goliardicamente sull'accaduto - ovvero il titolo di cui si sarebbe appropriata la ministra senza essere laureata".

Ma l'intento principale degli organizzatori dell'evento è soprattutto tornare a "sottolineare la gravità del fatto". Infatti - scrive in una nota Beppe Staglianò, Consigliere CNSU - "riteniamo gravissimo che un Ministro dell'Istruzione vanti nel suo Curriculum Vitae una laurea che non ha. Probabilmente è l’atto più grave che un Ministro dell'Istruzione possa commettere. In Germania nel 2013 si è dimessa il Ministro dell’Istruzione e della Ricerca scientifica, Annette Schavan, accusata di aver copiato la tesi di dottorato".

Dopol'accaduto Associazione universitaria ritiene che il Ministro Fedeli  debba rinunciare al suo incarico presentando le sue dimissioni al Presidente Gentiloni. "Lo riteniamo doveroso al fine di preservare la dignità di quell'incarico e per rispetto a tutti quegli studenti che si impegnano per conseguire i titoli universitari e magari non riescono nemmeno a trovare un impiego".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...



 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 26 marzo: i dati comune per comune

  • Coronavirus, bollettino: 10.054 casi positivi (+800) in Regione. Altri 17 morti in provincia di Bologna

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 29 marzo: i dati comune per comune

  • Coronavirus Emilia Romagna, bollettino 30 marzo: contagi +412, 95 morti

  • Coronavirus: autocertificazione, ecco il nuovo modello. Scaricalo qui

  • Cornavirus Emilia-Romagna, bollettino 27 marzo: contagi +772, altri 93 morti

Torna su
BolognaToday è in caricamento