Proteste alla Festa dell'Unità: il Ministro dell'Istruzione Giannini abbandona

Attesa per un dibattito, è stata costretta ad abbandonare per la protesta di genitori, insegnanti e studenti contro la riforma del Governo. Critelli PD: 'Agguato'

Foto Facebook

Il Ministro dell'Istruzione e dell'Università Stefania Giannini, attesa per un dibattito dal titolo "La buona scuola" alla Festa dell'Unità in Montagnola, è stata costretta ad abbandonare per la protesta di genitori, insegnanti e studenti contro la riforma del Governo Renzi. Al grido di "Vergogna", i manifestanti sono entrati nel tendone della sala dibattiti e hanno messo fine all'intervento a suon di pentole e coperchi.

A nulla è valso il tentativo di mediazione di far parlare dal palco alcuni manifestanti. Festa dell'Unità al Parco della Montagnola
„guici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/BolognaToday/163655073691021
"Noi con il mondo della scuola ci siamo confrontati, questo non è il mondo della scuola", ha commentato a caldo Giannini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Inaccettabile agguato, antidemocratico e studiato a tavolino per impedire un confronto civile e democratico". E' la condanna del Partito Democratico bolognese per voce del segretario Francesco Critelli: "Abbiamo anche dato la parola a questi professionisti del caos organizzato- sottolinea Critelli- ma a quanto pare il loro unico obiettivo era impedire un democratico confronto". (agenzia dire)

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio in via Sant'Isaia, morta una giovane donna

  • Covid, nuovo focolaio corriere Tnt: chiuso il magazzino, test per tutti i lavoratori della logistica

  • Coronavirus, aumentano i contagi in regione: + 71. Donini alle aziende: "Fate screening"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: altri 47 casi, metà a Bologna e 11 sintomatici

  • Dimesso dall'ospedale, torna e aggredisce operatore con calci e pugni

  • Coronavirus Emilia Romagna, bollettino 10 luglio: focolaio impresa di logistica, +36 casi a Bologna

Torna su
BolognaToday è in caricamento