Referendum, affluenza quasi al 77% nella provincia di Bologna

Seggi chiusi. Così la partecipazione dei bolognesi alle urne durante la giornata di voto

Seggi chiusi, conclusa questa lunga giornata di voto anche nel capoluogo emiliano. Alle ore 23 nella provincia di Bologna ha votato 76,76 % degli aventi diritto. Questo il dato diffuso dal Ministero dell'Interno.
Nella sola città di Bologna ha votato il 75,14% degli aventi diritto. Così la partecipazione dei bolognesi alle urne durante la giornata. Per conoscere il risultato definitivo  bisognerà attendere la fine dello spoglio,cominciato subito dopo la chiusura dei seggi (a metà scrutinio a Bologna è in vantaggio il Sì con circa il 52% di preferenze).

La provincia emiliano romagnola più virtuosa è stata quella di Forlì - Cesena con il 77,13% di affluenza, seguita da quella di Modena con il 76,97% e quindi dalla provincia di Bologna. Si rileva inoltre che l'Emilia Romagna è stata tra le regioni più presenti alle urne, registrando quasi il 76% di affluenza, e una di quelle che ha più votato per il , che fin dall'inizio dello scrutinio è stato in svantaggio rispetto al No, tanto che il Premier Matteo Renzi alle ore 24.20 (prima dell'esito definitivo) ha già preso atto della sconfitta e annunciato le sue dimissioni: "Non ce l’ho fatta, dunque la poltrona che salta è la mia, Domani consegnerò le mie dimissioni", ha detto con voce rotta.

Nella città felsinea, d'altronde, la frequentazione dei seggi, già dalla mattina presto, lasciava ben sperare: «Ancora prima di aprire c'erano già 7, 8 persone che volevano entrare per votare» è il commento dell'addetto comunale che questa mattina accoglie i votanti nei seggi elettorali, allestiti presso le scuole Scandellara, alla prima periferia di Bologna. Le operazioni di voto in questi seggi sembrano molto frequentate, e numerosi capannelli si assiepano appena fuori dell'ingresso. In un misto tra chiacchiere domenicali e commenti alla situazione politica nazionale, in alcuni bolognesi continua il dibattito su scopi ed esito del referendum. «No, non si può votare una riforma scritta da questo parlamento» commenta un signore in età mentre raggiunge la famiglia nella strada per tornare alla macchina. «Eh vabbè, ma bisognerà pure cambiare qualcosa» è la replica del figlio neo maggiorenne, che per un atimo distoglie lo sguardo dallo smartphone.

DATI AFFLUENZA COMUNE PER COMUNE

AA-4

BB-5

CC-5-3

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grave lutto per Cesare Cremonini: morto il papà Giovanni

  • Lutto all'Alma Mater: morto a 94 anni Alfonso Traina, professore emerito, filologo e latinista

  • Funerale Giovanni Cremonini, in centinaia per l'ultimo saluto al babbo di Cesare

  • Piazzola sospesa per due giorni, gli ambulanti protestano

  • Esce di casa e non torna, trovato di notte nel fiume

  • Medicina: si ubriaca, picchia tutti e danneggia il bar

Torna su
BolognaToday è in caricamento