Renzi a Bologna per l'ok al "Passante di mezzo"

Domani il premier sarà in città per siglare l'accordo sul progetto per il potenziamento del nodo autostradale di Bologna

Torna a Bologna il premier Matteo Renzi, che arriverà in città domani alle 18. La visita del Presidente del Consiglio è in occasione della firma sull'accordo per il  'Passante di mezzo', il progetto per il potenziamento del nodo autostradale di Bologna, che ha preso il posto del bocciato "Passante Nord".

L'appuntamento è in viale Aldo Moro, presso la sede della Regione Emilia-Romagna. Presenzieranno i rappresentanti di Regione, Città metropolitana di Bologna e Società autostrade.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il via libera al progetto era stato anticipato nei giorni scorsi dopo l'arrivo del Ministro delle Infrastrutture Graziano Derio a Palazzo D'Accursio. "Sarà un'opera che favorirà moltissimo la viabilità nella nostra città", aveva detto il sindaco Virginio Merola dopo l'incontro con il Ministro e anticipando che i lavori per l'opera potrebbero partire già il prossimo anno. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Bologna usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus fase 3 | Fiere, congressi, vacanze di gruppo e viaggi in auto: Bonaccini sigla nuova ordinanza

  • Offerte lavoro Bologna fisso mensile

  • Come pulire e disinfettare i condizionatori: trucchi e consigli

  • Incidente sulla A1: scontro camion-furgone, due morti

  • Tragedia in Romagna: perde l'equilibrio e sbatte contro la roccia, morta studentessa dell'Alma Mater

  • Mordano, forzano il posto di blocco e investono un Carabiniere: ricercati per tentato omicidio

Torna su
BolognaToday è in caricamento