Blitz Salvini al Pilastro, la legale del ragazzo: "Rimosso il video della citofonata"

Lo annuncia Cathy La Torre, avvocata del ragazzo chiamato in causa dal leader della Lega nella sua incursione nel rione popolare alla vigilia delle elezioni regionali

"Facebook ha rimosso dalla pagina di Matteo Salvini il video della vergogna: la diretta della sua citofonata a casa di Yassin". Lo annuncia su Facebook la legale della famiglia del ragazzo, Cathy La Torre, in merito al blitz del leader della Lega al Pilastro pochi giorni prima delle elezioni.

L'ex ministro dell'Interno, in favore di telecamere e seguendo la segnalazione di una residente - a cui poi fu danneggiata l'auto la sera seguente - aveva suonato a casa di una famiglia della zona del Pilastro, citando a voce alcuni dati sensibili del ragazzo. 

L'orgoglio del Pilastro, parla il ragazzo: "Vi sembra giusto? Ora sono lo spacciatore" \ VIDEO

La Torre mostra alcuni screenshot del social network a conferma dell'avvenuta rimozione. "E' la prima di una lunga serie di vittorie per cui ci batteremo fino allo stremo" scrive ancora La Torre, che aggiunge: "Quella diretta ha devastato la vita di Yassin. Yassin, incensurato, 17enne italiano e giocatore di calcio, si è ritrovato in tutta Italia bollato come "lo spacciatore".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mappa interattiva coronavirus: casi, incidenza per provincia, dati terapia intensiva

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: supermercati chiusi la domenica

  • A1 Bologna-Firenze: chiuso tratto "Panoramica" tra Aglio e Roncobilaccio

  • Coronavirus, aggiornamento Emilia-Romagna: 6.705 positivi (+737), 8 morti nel bolognese

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 26 marzo: i dati comune per comune

  • Coronavirus in Emilia-Romagna, l'aggiornamento: rallentano i contagi. Bologna piange altri 4 morti

Torna su
BolognaToday è in caricamento