Il candidato LN Bosco pubblica il video 'Noleggia un clandestino': "E' ironico, qualcuno non ha capito"

Un video in stile televendita che consiglia agli italiani di "noleggiare dei clandestini" per avere dei contributi dallo Stato. "Non afferrata l'ironia" secondo il leghista Bosco, che voleva rendere l'assurdità della proposta di Renzi

Umberto Bosco, candidato consigliere della Lega Nord alle prossime elezioni Regionali dell'Emilia Romagna, ha scatenato molte reazioni da parte di utenti (sui social) e dalla stampa (definito un 'messaggio shock' il suo da alcune testate giornalistiche) divulgando il video "Noleggia un clandestino" nel quale a mo' di televendita suggerisce come "lucrare anche tu, dopo che lo hanno fatto scafisti e sfruttatori, sulle sfighe del continente africano". QUI il VIDEO "NOLEGGIA UN CLANDESTINO".

"Sono rimasto sbigottito - ha dichiarato Umberto Bosco dopo aver letto i giornali - dalla svista secondo la quale avrei proposto di sfruttare gli immigrati a pane ed acqua. Il video in questione è chiaramente ironico e vuole evidenziare l'assurdità della proposta del Governo Renzi di affidare chi sbarca alle famiglie italiane, riconoscendo loro un contributo economico. Non serve un genio per comprendere che tale proposta (poi ritirata) avrebbe innescato un sistema di sfruttamento sistematico degli arrivi".

Sulla bacheca Facebook di Umberto Bosco però le critiche continuano: "Ho visto adesso, in questo momento, il video che hai realizzato. Sono atterrito, sgomento, disgustato. O lo togli o ti denuncio. Davvero. Questa non è la giungla. E nemmeno la fattoria di Salvini. Questa è una Repubblica, qui vige una Costituzione e qui, in questo suolo, si applicano le leggi dello Stato. Compreso il codice penale".

Il vero scandalo non sta in un video ironico, ma in un governo che affama terremotati e alluvionati per viziare i clandestini”.  Così il candidato alla presidenza della Regione per Lega Nord, Forza Italia e Fratelli d’Italia Alan Fabbri sul video del leghista Umberto Bosco, che sta circolando in queste ore. “Tre quarti dei cittadini terremotati e alluvionati non hanno ancora visto un soldo dallo Stato, ma il governo si affretta a regalare 1.200 euro al mese a ogni clandestino appena sbarcato. Invece di scandalizzarsi per un video chiaramente ironico, Renzi venga nei comuni del cratere, a vedere quante vittime del sisma avrebbero bisogno di quei 1.200 euro al mese che lui regala ai clandestini - e nega ai terremotati - o di quei 900 euro che qualcuno dei suoi vorrebbe regalare a chi ospita clandestini”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino covid oggi: a Bologna (quasi) la metà dei nuovi contagi e decessi registrati in Regione

  • Coronavirus Emilia-Romagna, bollettino 23 maggio: +43 positivi, 193 guariti e calo dei casi attivi

  • Al fiume con gli amici, scompare tra i flutti: ragazzo trovato morto nel fiume Idice

  • Covid-19, al via le convocazioni per i test a campione: "1.000 solo a Bologna città, si viene contattati per telefono"

  • Nuova ordinanza Bonaccini: da lunedì aprono centri sociali, circoli, parchi tematici e riprendono gli stage

  • Spostamenti tra regioni in dubbio, Bonaccini: "Prudenza alta, si rischia la chiusura" 

Torna su
BolognaToday è in caricamento