Acqua San Benedetto 'contaminata', ritirato dalla vendita lotto

L'azienda e il ministero della Salute hanno disposto il ritiro dal commercio dell'acqua minerale: ecco quali sono le bottiglie pericolose

"A causa della presenza consistente di contaminanti idrocarburici, prevalenza xilene, trimetilbenzene, touelene ed etilbenzene" il ministero della Salute ha disposto il richiamo di un lotto di acqua minerale San Benedetto contaminato. Il lotto in questione, si legge in una nota del ministero, è il 23LB8137E di acqua minerale naturale a marchio 'San Benedetto' - Fonte Primavera, sorgente in comune di Popoli (PE) nel formato da 0,5 L PET Naturale, imbottigliato presso lo stabilimento Gran Guizza, con scadenza 16/11/2019.

Ritiro acqua San Benedetto: le motivazioni

Il ministero della Salute, in una nota diffusa ieri, informa che il lotto è stato richiamato per la "presenza consistente di contaminanti idrocarburici, prevalenza xilene, trimetilbenzene, touelene ed etilbenzene". La San Benedetto fa sapere che il ritiro dal mercato è stato deciso "a seguito dei campionamenti svolti dall'autorità sanitaria di competenza su alcune bottiglie prelevate presso un distributore automatico di bevande refrigerate, che hanno rilevato una non conformità dovuta al superamento dei limiti per contaminanti idrocarburici aromatici".

La società produttrice ha quindi provveduto al ritiro di tutte le bottiglie di acqua minerale del lotto in questione e ha invitato a non consumare i prodotti appartenenti al lotto sopraindicato e a restituirli al punto vendita. Precisa, inoltre, che il richiamo si riferisce "solo ed esclusivamente all'acqua minerale Fonte Primavera imbottigliata presso lo stabilimento Gran Guizza di Popoli con il nome San Benedetto e limitatamente al lotto indicato".

La società, come riportato nel comunicato ufficiale, garantisce "l'assoluta purezza per tutti i prodotti e i lotti non indicati nella comunicazione" e rende noto di stare "collaborando con le autorità competenti per l'accertamento delle eventuali cause e la risoluzione della problematica" sottolineando che "gli impianti ove la Fonte Primavera è captata e imbottigliata sono progettati, realizzati, collaudati e controllati in conformità agli standard di qualità più stringenti previsti dalle normative e adottati dal Gruppo San Benedetto".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Basta bere quella dal rubinetto, è supercontrollata e non rimane ore ed ore sotto al sole in bottiglie di plastica. Per chi non lo sapesse le bottiglie di plastica rilasciano microparticelle che finiscono nell'acqua, e noi ce le beviamo tutte.

  • Tardi, se l'è bevuta LuciANO

  • Nulla da fare.... fra bere e cibo, ingeriamo solo della gran schifezza e basta

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Incidente a Galliera, scontro auto-bici: chi era la vittima

  • Cronaca

    Morto sotto i portici a 26 anni, si sospetta overdose

  • Cronaca

    Spaccata in negozio e maxi-furto per migliaia di euro: "Hanno agito come un commando"

  • Elezioni

    Elezioni Fontanelice, Morotti: "Realizzate opere inutili ed discutibili senza coinvolgere cittadini"

I più letti della settimana

  • Incidente a San Lazzaro, perde il controllo dell'auto e si schianta contro il guard rail: vivo per miracolo

  • Mamma dimentica figlio di due anni in auto e va a lavoro

  • Incidente in A1: schianto in auto, un morto e un ferito grave

  • Il cane abbaia forte, i vicini segnalano: il giovane padrone è morto in casa

  • Trasporti, sciopero 24 marzo: disagi per chi viaggia in bus

  • Morto a 26 anni sotto i portici di via Ugo Bassi, mistero sulle cause

Torna su
BolognaToday è in caricamento