Merenda a scuola, in arrivo la borsa contro lo spreco del cibo

Distribuite agli alunni di elementari e medie, possono essere utilizzate per riportare a casa gli avanzi della merenda

Si chiama 'borsa salvaspreco' è a partire da oggi lunedì 11 marzo, verrà distribuita in diverse scuole elementari e medie. E' l'iniziativa 'Io non spreco', una campagna promossa da Ribò, Ausl e Comune per contrastare lo spreco alimentare.

Nella borsina bimbi e ragazze potranno mettere gli avanzi della merenda, da portare a casa, anche se con alcune riserve: non si potranno mettere nella borsa prodotti refrigerati o sfusi, come lo yogurt, il parmigiano, la pizza, la focaccia e la ciambella. 

Gli obiettivi della campagna mirano a ridurre lo spreco alimentare, riconoscere il valore del cibo, promuovere la raccolta differenziata e il rispetto per l'ambiente e rimarcare l'importanza della corretta alimentazione.

Verranno anche distribuite, presso i refettori, tovagliette e poster con messaggi e illustrazioni volti a valorizzare e promuovere le buone pratiche di lotta alla spreco alimentare.

Si chiede ai genitori la collaborazione, per contribuire al progetto educativo e garantire il corretto utilizzo. Anche le scuole sono coinvolte nel progetto: saranno rese loro disponibili tutte le informazioni necessarie per favorire il recupero e la donazione di pane, frutta , latte UHT e prodotti non deperibili confezionati.

Saranno inoltre restituiti a scuole e genitori i risultati del progetto realizzato in collaborazione con Last Minute Market, da oltre due anni, relativo alla “Rilevazione scarti nelle scuole”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, al via le convocazioni per i test a campione: "1.000 solo a Bologna città, si viene contattati per telefono"

  • Coronavirus, bollettino 29 maggio Bologna e provincia: la situazione comune per comune

  • Bonus bici elettriche e monopattini: chi può chiedere i 500 euro

  • Coronavirus, bollettino Emilia Romagna: +24 casi e ancora 8 decessi

  • Mercurio dà spettacolo: come e quando osservarlo a occhio nudo

  • Coronavirus, bollettino Emilia-Romagna: +38 casi, 24 trovati tramite screening

Torna su
BolognaToday è in caricamento