AccaddeOggi: il 21 ottobre del 1563 fu inaugurato l'Archiginnasio

456 candeline per uno dei simboli culturali più importanti di Bologna

Il 21 ottobre del 1563, ben 456 anni fa, fu inaugurato l'Archiginnasio, dal 1838 sede dell'importante biblioteca. 

Collocato al centro di Bologna, fu anche sede della storica università. La sua costruzione risale è stata datata dal XVI secolo, e a commissionare la sua realizzazione fu papa Pio IV, e fin da subito l'obiettivo fu quello di creare qualcosa dove si potessero inserire  insegnamenti universitari delle varie discipline.

L'Archiginnasio rimase sede dello Studium bolognese fino al 1803. Su due piani, è una struttura unica nel suo genere, visitata anche da numerosi turisti per bellezza e particolarità. 

Attualmente è la biblioteca  più grande dell'Emilia-Romagna, che conserva testi di ogni disciplina, e storiche, oltre a 35mila manoscritti e incunaboli.

Il teatro anatomico

Al suo interno c'è il teatro anatomico, costruito nel 1637; una sala dedicata allo studio dell'anatomia in legno di abete, decorata con delle statue, e risistemata nel secondo Dopoguerra. Le statue decorate rappresentano medici dell'antichità, e le due principali raffigurano Ippocrate e Galeno. 

Complesso araldico

Nell'Archigginasio c'è un complesso araldico murale, composto attualmente da 6000 stemmi studenteschi e iscrizioni in onore dei professori. Originariamente gli stemmi erano 7mila. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo: allagamenti e smottamenti, fiumi esondati e oltre 300 persone evacuate

  • I Mercatini di Natale a Bologna: il calendario 2019

  • Maltempo: massimi livelli di allerta a Budrio, Castel Maggiore e Malalbergo, salvata coppia

  • Maltempo Bologna, emesso il nuovo bollettino meteo: è ancora allerta, piogge fino a notte

  • Dipendenti infedeli colpiscono Hera, furto da mezzo milione di euro sulle bollette

  • Castenaso: accoltella la moglie e si butta sotto un treno

Torna su
BolognaToday è in caricamento