Eclissi di luna: cosa vedremo e come fotografarla

Uno spettacolo unico che terrà milioni di persone con il naso all'insù...

Il 16 luglio tutti con il naso all'insù per ammirare l'eclissi parziale di luna. Uno spetaccolo unico, che regalerà emozioni e magia quest'estate...

L'eclissi di luna

Il fenomeno sarà visibile dall’Australia, dall’Africa, dal Sud America, dalla maggior parte dell’Europa, in particolare anche dall'Italia, e dall’Asia. In serata il satellite entrerà parzialmente nel cono d’ombra della Terra, raggiungendo il picco massimo alle 23:30 e la luna si tingerà di rosso.

Come fotografare l’eclissi di luna

Sono vari i modi per fotografare questa eclissi, e come spiegato sul portale astronomitaly.com, la prima cosa da sapere è che ogni impostazione può variare a seconda dell’attrezzatura a propria disposione. Innanzitutto serve un treppiedi e un telecomando per lo scatto remoto (se la telecamera non è già predisposta per l’autoscatto). La fotocamera deve essere dotata di impostazioni manuali per poter fotografare la Luna senza saturarla e trovando la giusta combinazione tra tempo di esposizione e sensibilità ISO.

Il metodo più semplice è dotarsi di un telescopio o un obiettivo di lunga focale che ti permetta di aumentare gli ingrandimenti. A meno che tu non sia dotato di un Astro-inseguitore la regola è che ad ingrandimenti più elevati dovrai impostare tempi di esposizione più brevi per evitare il mosso.

Se desideri fotografare il nostro satellite che sovrasta elementi paesaggistici dovrai utilizzare un obiettivo a corta focale (dunque bassi ingrandimenti).  Se desideri fotografare il percorso che seguirà la Luna durante l’eclissi, beh questo è sicuramente il caso più complesso: nella fase iniziale dell’Eclissi di Luna consigliamo di piazzare l’immagine della Luna in uno degli angoli prevedendo il percorso che farà la Luna all’interno dell’inquadratura.

Dovrai a questo punto scattare una sequenza di immagini a tempi regolari per ricomporre il tragitto e le fasi della luna. Potresti iniziare con una esposizione base di 1/125 secondi a f5.6 per poi aumentare i tempi di esposizione ad esempio a 1/8 mano mano in quanto la Luna sarà maggiormente scura.

Le immagini andranno poi sommate e composte in un’unica foto in post-produzione. Dovrai in ogni caso seguire la tabella consigliata o fare delle prove per trovare le giuste combinazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, neve in arrivo sull'Appennino emiliano

  • Ripetitori e onde dei cellulari, lo studio del Ramazzini: "Tumori rari nelle cellule nervose"

  • Fuga di gas dalle cantine: 16 famiglie evacuate, traffico bloccato

  • Furto a San Lazzaro: "Sono entrati in pieno giorno e hanno fatto un disastro. Sono sconvolta"

  • Camion a fuoco lungo l'A1: due Vigili del Fuoco feriti dopo uno scoppio

  • Guidano un'auto rubata, fanno un incidente e scappano: hanno entrambi solo 14 anni

Torna su
BolognaToday è in caricamento