A Bologna i muri 'della gentilezza': giacche e cappotti contro il freddo

L'iniziativa è stata pensata per aiutare chi ne ha più bisogno, durante i periodi di forte calo delle temperature in città

Sull'esempio della Svezia, di Napoli e addirittura dell'Iran, arrivano anche a Bologna i "muri della gentilezza", cioè luoghi da destinare ad 'appendiabiti' che possano essere utilizzati da chi ha un cappotto o una giacca in più, e vuole donarla a chi ha bisogno di ripararsi dal freddo.

E'  questa la proposta approvata del Consiglio comunale che ieri ha approvato un odg di Coalizione civica e misto. "A Bologna è molto diffusa la pratica di conferire abiti usati o dismessi nei punti di raccolta" e per l'aula di Palazzo D'Accursio e' "utile incentivare tali pratiche, promuoverle e conferire alle medesime visibilità.

Il Consiglio comunale ora invita la Giunta a mettere a punto il progetto. Si tratta di un'iniziativa "simbolica che si aggiungerebbe ad attivitaà ben più strutturali, con l'idea e l'auspicio di dare un messaggio di quotidianità a questo tipo di azione", spiega Emily Clancy, di Coalizione civica e che ha presentato l'ordine del giorno. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il figlio di Vasco Rossi Lorenzo si è sposato: tutta la felicità in una foto

  • Cerca di fuggire dalla gazzella dei carabinieri con l'apecar: è ubriaco

  • Castenaso: morto Dino, il re della pasticceria

  • Tre appartamenti all'asta in via Amendola: il bando Invimit scade il 20

  • Incidente in via del Gomito, morto ciclista di 25 anni

  • Ludopatia e chiusura centri scommesse: "Costretto a licenziare, ora disoccupato anche io"

Torna su
BolognaToday è in caricamento