← Tutte le segnalazioni

Degrado urbano

Stazione Centrale: 'Mendicanti insistenti, con un occhio sempre rivolto ai miei bagagli'

Piazza delle Medaglie d'Oro · Stazione

Salve a tutti. Sono uno studente dell'università di Bologna e da quando ho memoria ho sempre vissuto qui. Vorrei raccontare una storia che mi è capitata pochi giorni fa, e credo che molti di voi si riconosceranno in ciò che leggeranno.

Dovevo prendere un treno per andare a visitare dei parenti; non sono una persona che di solito viaggia in treno, ma credo possa capitare a chiunque di doversene servire, per qualche emergenza o occasione. Detto ciò entro nella stazione centrale di Bologna. Già all'ingresso noto alcuni zingari, muniti di bicchiere per ricevere offerte, che infastidiscono la gente che entra con le loro assillanti richieste. Penso che sia normale un po' di degrado in una stazione ferroviaria così grande, quindi proseguo all'interno.

Purtroppo non ero a conoscenza del tragico spettacolo a cui sarei stato testimone. Barboni con cartoni di vino in cima ed alla fine di ogni scalinata, zingari ovunque pronti a chiedere denaro anche con metodi bruschi ed insistenti.

Sentendomi molto a disagio, corro subito ad obliterare il mio biglietto (sotto l'obliterartice stava schiacciando un pisolino un barbone) e vado al binario in fretta e furia, sperando in un po' di pace e serenità prima del viaggio.

Essendo in anticipo di qualche minuto, decido di recarmi ad un distributore automatico per prendere una bibita. Qui è dove inizia il secondo inferno.

In 10 minuti di attesa sono stato importunato da una dozzina di zingari e zingare, che si posizionavano a pochi centimetri da me chiedendomi con insistenza denaro e con un occhio sempre rivolto ai miei bagagli, per vedere cosa contenessero. Nonostante i miei continui "No, non ho nessuna moneta" loro continuavano a fissarmi per alcuni secondi con sguardo intimiditorio. Dopo aver molestato ogni persona su un determinato binario, scendevano le scale e passavano al binario successivo, organizzati come un battaglione.

Io fortunatamente sono un ragazzo giovane e abbastanza attento, ma nei binari di fronte ho potuto assistere a queste zingare avdare addirittura ad infilare le mani nelle borse di alcune signore di mezza età, che spaventate non sapevano a chi chiedere aiuto per sfuggire a queste barbarie.

Di tutto ciò, sono rimasto colpito dall'assenza totale di sicurezza in stazione; parliamo di una stazione con più di 10 binari controllata da una manciata di poliziotti che non possono assolutamente tenere d'occhio tutto quanto. E mi chiedo: Perchè tutto ciò viene reso possibile?

In un paese nel quale nessun uomo può essere sopra la legge, si lascia che a Bologna un punto nodale della città come la stazione venga interamente controllata da questi soggetti che non hanno alcuna cura di principi come rispetto ed uguaglianza. Perchè non si possono avere controlli capillari ad ogni binario in modo da rendere questo luogo un po' più simile ad una stazione ferroviaria e non ad un campo ROM? Io credo che ci voglia molto poco per riuscire a rendere questa città un posto migliore, ma spetta a noi come cittadini farci sentire e a coloro che hanno il potere mettere le basi per ricreare una Bologna sana e migliore, nella quale nessuno debba temere per la propria incolumità o per quella dei suoi bagagli solo nell'attesa di un treno.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (5)

  • L stazione centrale, come il piazzale antistante e anche quello della porta, è piena di sbandati. Mette molto disagio e anche tristezza per il numero di disgraziati che vi si trovano, Per questi disgraziati, non esiste un servizio di sostegno, Parlo dei barboni. Una vera inciviltà. Per gli zingari e mariuoli vari, anche sui treni locali, si fa poco. Metteranno i tornelli e gli agenti sui treni come hanno promesso ? Vedremo. Il degrado si sposterà nel piazzale antistante. La verità è che la citta si è impoverita ed attrae schiere di disperati, che approfittano di una certa tolleranza Stendiamo un velo sulla zona universitaria. Bologna sarebbe bella , ma è davvero brutta.

  • Avatar anonimo di Stefania
    Stefania

    Caro Jacopo, io sono una pendolare che usufruisce del treno tutti i giorni, sulla tratta Bologna - Imola dunque, una tratta lungi dall'essere oggetto della zona "bene" come quella dell'Alta Velocità, giusto per scoraggiare le ilazioni dei troll che arriveranno come mosche sulla me.rda. Arrivo la mattina per le 7.30 e riparto la sera circa alla medesima ora. Io, che frequento abitualmente la stazione, tutti questi "assalti" di zingari non li ho mai visti. Certo qualche barbone c'è sicuramente, anche se i cartoni che io ho scorto non sono mai del vino, ma del succo di frutta. Magari la sostanza non cambia visto quanto poco ci vuole per l'eventuale travaso, ma rimane il fatto che tutta questo becero degrado di cui parli, io non lo scorgo. C'è chi infastidisce? Sicuramente. C'è chi insiste? Ma ovvio. E tuttavia io vedo la Polfer presente e attenta alle esigenze dei viaggiatori, presenti anche sui treni. Non nego che ci siano fasce d'orario durante le quali possa esserci un maggior flusso di individui indesiderabili, ma nego con forza la tua catastrofica situazione enunciata. In tutta sincerità, mi sembra molto il racconto del classico figlioccio di papà che non abituato ad usare il treno (povero caro, troppo proletario?) si è trovato a fare i conti con un po' di degrado e tanto per alimentare il flame, ha deciso di infiocchettare un po' del suo snobbismo e ingigantirlo a dismisura. La prossima volta, prendi il jet privato ;)

  • cara Greta, se una persona va allo stadio a vedere una partita si aspetta che ci siano già sul territorio un certo numero di poliziotti in modo che possano controllare eventuali disagi. E questo perchè lo stadio viene considerata zona a rischio. Dal momento che in stazione è un continuo susseguirsi di rapine e molestie che non permettono ad una persona normale come una donna o un anziano di sentirsi al sicuro, non vedo perchè non si debbano predisporre delle misure di sicurezza atte a togliere questa sensazione di disagio dalla gente. che poi bisogna chiamare il 112 sono d'accordo, ma sarebbe meglio avere un controllo più efficace già sul posto vista la situazione.

  • Avatar anonimo di greta
    greta

    sono transitata di recente in stazione tornando dalle vacanze e non ho visto niente di tutto ciò, devo essere stata fortunata. Comunque se si vede qualcuno che mette le mani nella borsa di una persona anziana, la prima cosa sensata da fare è chiamare il 112, non stare a guardare. Di fronte all'illegalità e al degrado i cittadini dovrebbero essere come la goccia che scava la roccia e chiamare ad ogni violazione a cui assistono, fino a che finalmente qualcuno si accorgerà che c'è un problema e si muoverà. Io faccio così ed ho ottenuto più volte l'intervento della Polizia alla Bolognina, quartiere decisamente degradato.

    • Avatar anonimo di federico
      federico

      Scusa ma in che stazione ferroviaria sei stata? Chiaro che se sei stata nei sotterranei dell'alta velocità questa situazione non l'hai vista, ma negare che in stazinoe a Bologna la situazione sia quella descritta da Jacopo indica o malafede o cecità permanente

Segnalazioni popolari

Torna su
BolognaToday è in caricamento