Con il “rifiutologo” la differenziata è un gioco da ragazzi

Il gruppo Hera mette a disposizione per i cittadini bolognesi più (meritoriamente) meticolosi una mascherina online per sapere qual è il cassonetto da utilizzare per ogni rifiuto

© Bixentro

Ma lo spazzolino da denti dove lo butto? E il piattino di carta usato? Il contenitore della pizza da asporto, invece? Niente panico, chiedete e vi sarà detto. Così, per altro, non c’è più posto per le scuse: per contribuire alla salute del pianeta con una efficace raccolta differenziata dei rifiuti, basta la buona volontà. Ciascun cittadino può e deve essere protagonista e per rispondere ai dubbi dei più meticolosi Bologna ha messo a punto un utilissimo sistema on line di risposte in tempo reale per ogni interrogativo.


Sul sito del gruppo Hera si trova una praticissima e molto utile mascherina che risponde all’eloquente nome di “rifiutologo”. Basta digitare nel campo “Cosa?” il nome dell’oggetto che non si sa dove gettare e, con un semplice click, si scopre qual è il cassonetto da utilizzare: ogni scarto, involucro o pacchetto avrà la sua destinazione.

Quasi un gioco, che consente però di offrire alla Terra un futuro migliore, perché la differenziazione e il riciclo dei rifiuti sono una delle sfide ambientali più importanti per il pianeta ed è fondamentale che ciascuno si senta responsabile in prima persona. Il “rifiutologo”, da parte sua, dà una mano e all’occorrenza fornisce anche informazioni sul ritiro a domicilio, le oasi ecologiche, i rifiuti speciali e ingombranti. Per non deludere i più tecnologici, poi, c’è persino l’applicazione gratuita per iPhone, iPad e android.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
BolognaToday è in caricamento