"Divin codino": la vita e la carriera di Roberto Baggio diventa un film

Dall'infanzia agli esordi da calciatore, la rinascita fatta al Milan e al Bologna

Dall'infanzia ai suoi esordi da calciatore, con la maglia del Vicenza, gli anni alla Fiorentina e i primi infortuni, la carriera alla Juventus, il Pallone d'Oro, l'epopea in nazionale, la rinascita fatta di Milan, Bologna e Inter, fino al Brescia, con Carletto Mazzone in panchina e in campo di fianco a Pep Guardiola. Lo riferisce Brescia Today

Si chiamerà "Divin Codino", entro il 2021, tutto da vedere il film dedicato a Roberto Baggio, prodotto da Mediaset e da Netflix: sarà diretto da Letizia Lamartire, giovane regista pugliese, mentre il ruolo dell'ex attaccante di Juventus, Milan, Brescia e Nazionale italiana toccherà al 26enne Andrea Arcangeli, già “beccato” anche su Instagram di fianco a Roby Baggio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il lavoro è appena cominciato. L'ipotesi è che la pellicola sia sugli schermi entro i primi mesi del 2021. “Sarà la storia un uomo umile, ma con un talento smisurato – ha detto proprio Lamartire in occasione della presentazione della nuova stagione “italiana” di Netflix, con sei film in arrivo tra il 2020 e il 2021 – e che con le sue giocate ha cambiato il calcio italiano”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 4 borghi medievali più belli nella provincia di Bologna

  • Dai colli al centro città, i sette parchi più belli di Bologna

  • Covid, nuovo focolaio corriere Tnt: chiuso il magazzino, test per tutti i lavoratori della logistica

  • Coronavirus, aumentano i contagi in regione: + 71. Donini alle aziende: "Fate screening"

  • No malattia lavoratori di Medicina, il sindaco: "Poca attenzione del Governo"

  • Coronavirus Emilia-Romagna: altri 47 casi, metà a Bologna e 11 sintomatici

Torna su
BolognaToday è in caricamento