La ASD MAGIC ROLLER si riconferma Campione d'Italia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BolognaToday

PATTINAGGIO ARTISTICO   LA MAGIC ROLLER E’ CAMPIONE D’ITALIA 2019 Doppio brindisi in casa Magic Roller che si riconferma per il secondo anno consecutivo la Squadra Campione d’Italia 2019 "Trofeo Bonacossa" (su 544 SOCIETÀ iscritte da tutta Italia) e si aggiudica per la prima volta nella sua storia, il PRIMO POSTO nella classifica dei campionati Italiani (su 254 società). Per chi non è addetto ai lavori queste classifiche possono sembrare simili ma non lo sono. La prima è determinata dai punti ottenuti ai campionati provinciali, regionali e italiani (per questo vede un alto numero di società partecipanti). La seconda è stilata sommando i punti ottenuti ai soli campionati Italiani dove accedono esclusivamente gli atleti migliori che superano le severe selezioni regionali. “Un risultato storico”, commenta la presidente Maria Cristina Blanzieri (recentemente riconfermata dall’unanimità dei soci alla guida della Magic Roller insieme a tutto il Consiglio Direttivo) soprattutto perché, analizzando le classifiche si nota che nella top teen sono presenti diverse società del territorio a riprova dell’altissimo livello tecnico con cui i nostri ragazzi devono confrontarsi già dalle gare regionali. “Un risultato di squadra (prosegue la presidente) che premia la linea dirigenziale che mette al centro gli atleti cercando di valorizzare ognuno nelle singole attitudini, che investe sull’aggiornamento dei propri tecnici che non a caso sono per la maggior parte ex atleti e non prescinde dal confronto con le famiglie, a cui va il ringraziamento per il ruolo determinante che ricoprono. Ultimo, solo in questo elenco, è il doveroso ringraziamento all’Amministrazione Comunale Ozzanese che si affianca alle società del territorio perseverando nella convinzione che la pratica sportiva sia un elemento importante per il benessere dei propri cittadini”.                

Torna su
BolognaToday è in caricamento