Aereo cancellato o in ritardo, sette consigli per ottenere il rimborso

Alcune indicazioni utili per facilitare le richieste di riparazione in caso di disagi

Voli cancellati o in estremo ritardo. Spesso il viaggiatore tende a rimanere disarmato e spiazzato dai disagi che possono manifestarsi durante un viaggio, magari programmato da settimane e 'incastrato' tra i tempi di lavoro.

Per questo, Airhelp, una azienda che si occupa di tutela ai consumatori, ha imbastito un piccolo vademecum per tutelarsi, al fine di chiedere eventuali rimborsi o risarcimenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Conservare le carte

Conservare la carta d'imbarco e qualsiasi altro documento di viaggio - Se non si è in possesso della carta d’imbarco, si può utilizzare qualsiasi documento di volo con un numero di riferimento della prenotazione. Questo numero viene solitamente assegnato dalla compagnia aerea durante la prenotazione, è un codice di sei cifre e può includere lettere e numeri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino covid oggi: a Bologna (quasi) la metà dei nuovi contagi e decessi registrati in Regione

  • Covid-19, al via le convocazioni per i test a campione: "1.000 solo a Bologna città, si viene contattati per telefono"

  • Coronavirus Emilia-Romagna, bollettino 23 maggio: +43 positivi, 193 guariti e calo dei casi attivi

  • Frecce Tricolori a Bologna: il passaggio sulla città il 29 maggio

  • Nuova ordinanza Bonaccini: da lunedì aprono centri sociali, circoli, parchi tematici e riprendono gli stage

  • Bonus bici elettriche e monopattini: chi può chiedere i 500 euro

Torna su
BolognaToday è in caricamento