rotate-mobile
Attualità

Perché si festeggia l'8 marzo e perché si consegna una mimosa

Tutto quello che c'è da sapere su questa ricorrenza

L’8 marzo si celebra la Festa della Donna, una data non casuale, tanto da essere scelta per celebrare la  Giornata internazionale dei diritti della donna  e ricordare tutte le conquiste ma anche le discriminazioni e violenze di cui le donne sono state in passato, e ancora oggi, sono vittime.

Quando nasce la Festa delle Donne

La giornata fu istituita nel 1909 negli Stati Uniti, sull’iniziativa del Partito socialista americano, e nel 1920 fu accolta da Clara Zetkin a Copenaghen, nel corso della Conferenza internazionale delle donne socialiste. Le origini sul perché di questa data non sono ancora molto chiare, tanto che fino al 1921 tutti i Paesi scelsero giorni diversi per la festa. Le cose cambiarono nel corso della Seconda conferenza delle donne comuniste a Mosca, nel 1921,  quando fu proposta e approvata un'unica data per le celebrazioni, in ricordo della manifestazione contro lo zarismo delle donne di San Pietroburgo, nel 1917.

Nei racconti della tradizione popolare si è fatto riferimento a un episodio avvenuto nel 1857 negli Stati Uniti, quando alcune operaie chiuse in fabbrica dal padrone affinché non partecipassero a uno sciopero, persero la vita in un violentissimo  incendio. E così, in molti Paesi, compresa l’Italia, è stato fatto molto spesso riferimento a un presunto episodio analogo avvenuto a New York l'8 marzo del 1911, quando nel rogo di una fabbric persero la vita 134 donne. Ma da alcune ricerche realizzate nel corso del tempo da chi ha avvoluto approfondire il tema sembra però che la fabbrica non fosse mai esistita. e che un drammatico rogo avvenne effettivamente, ma in febbraio. In realtà, a seconda dei Paesi dove si è affermata questa tradizione cambiano le date, il luogo e il numero delle vittime.

Il simbolo: la mimosa 

Dopo l’estate del 1944 a Roma nacque l’Udi – Unione Donne in Italia, per iniziativa di donne iscritte al Pci, Psi, Partito d’Azione, Sinistra Cristiana e Democrazia del Lavoro.

E l’Udi propose di celebrare l’8 marzo del 1945 la prima giornata della donna nelle zone dell'Italia libera, mentre a Londra fu approvata  una Carta della donna . L’8marzo del 1946 fu celebrata in tutta Italia con un simbolo: la mimosa, il fiore che nasce tra febbraio e marzo

A cena fuori? Qualche consiglio: 

Sette ristoranti bolognesi da provare assolutamente: dove mangiare 'tipico'

Dove mangiare la pizza senza glutine a Bologna: la nostra mini guida

Vegano e vegetariano, dove mangiare a Bologna: 9 ottimi ristoranti 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perché si festeggia l'8 marzo e perché si consegna una mimosa

BolognaToday è in caricamento