rotate-mobile
Attualità Monteveglio

Libri come evasione durante la pandemia. Chiara, scrittrice a 13 anni, premiata da Mattarella

La studentessa bolognese è stata insignita dal Presidente della Repubblica dell'Attestato d’onore di "Alfiere della Repubblica" perchè "nonostante la sua giovane età è in grado di mostrare che con la letteratura nessun luogo è irraggiungibile"

Si chiama Chiara Vecchi, ha 13enne anni, è di Monteveglio e nonostante la sua giovane età "è in grado di mostrare che con la letteratura nessun luogo è irraggiungibile". Questa la motivazione con la quale la studentessa bolognese è stata insignita dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, dell'Attestato d’onore di "Alfiere della Repubblica".

Il riconoscimento è andato a 30 giovani che nel 2021 si sono distinti "per l'uso consapevole e virtuoso degli strumenti tecnologici e dei social  network, anche in relazione ai problemi posti dalla pandemia". I casi scelti - spiega il Quirinale- "sono emblematici di comportamenti da incoraggiare, componendo un  mosaico di virtù civiche espresse dai giovani durante questo lungo e  difficile periodo".

Scrittura come evasione durante la pandemia

Chiara  è stata premiata per l’impegno nella scrittura. E' infatti una giovanissima scrittrice, dal piccolo comune del bolognese dove vive cui immagina mondi lontani, sfogliando le pagine dei libri. È l’autrice del libro "A New York tutto può cambiare", una storia di  amore e di amicizia, che aveva cominciato a scrivere già all’età di dieci anni.

La scrittura è stata per Chiara un’alleata per affrontare le restrizioni  imposte dal periodo di pandemia, e proprio grazie all’ideazione dei suoi racconti ha potuto esprimersi e uscire dalla solitudine.

Negli scorsi anni, Chiara ha svolto attività di volontariato nella biblioteca di Monteveglio, leggendo favole ai più piccoli

Ecco la lista dei 30 Afieri 2021 e le motivazioni

Potrebbe interessarti anche:

'Alfiere della Repubblica' a 9 anni: "Ho tagliato i capelli per fare parrucche per i malati" 

Un lockdown al servizio degli altri. Così Matteo, 15 anni, diventa Alfiere della Repubblica

"Nostra figlia bullizzata dopo essere diventa Alfiere della Repubblica. Chiediamo sensibilizzazione, certe parole feriscono l'anima" 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Libri come evasione durante la pandemia. Chiara, scrittrice a 13 anni, premiata da Mattarella

BolognaToday è in caricamento