Prima donazione per la nuova Area Critica dell’Ospedale Maggiore di Bologna

Un monitor multi-parametrico: "Il valore economico di questo monitor è 9.000 euro ma il suo valore reale è inestimabile", Alessandro Arcidiacono, Presidente Bimbo Tu

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BolognaToday

Bimbo Tu ha donato all’Ospedale Maggiore di Bologna, in particolare alla nuova Area Critica Terapia Intensiva, un monitor multi-parametrico per il rilevamento dei parametri fisiologici e vitali dei pazienti: un contributo al nuovo Hub nazionale e regionale per la Terapia Intensiva, rete ospedaliera Covid Intensive Care composta da 6 strutture, tra le quali il Maggiore, sempre disponibili per pazienti Covid e non, un progetto della Regione Emilia-Romagna e del Ministero della Salute. Il monitor donato da Bimbo Tu è uno strumento fondamentale per rilevare lo stato di salute dei pazienti. Grazie a questo macchinario è possibile visualizzare contemporaneamente l’andamento del battito cardiaco, il respiro, la pressione arteriosa, il livello di ossigeno nel sangue e la temperatura corporea; inoltre, tramite un sofisticato sistema di riconoscimento dei parametri “anomali”, il monitor è in grado di avvisare in tempo reale il personale sanitario, che può così intervenire prontamente. “Siamo orgogliosi di aver dato il nostro contributo alla fase di ricostruzione e ripartenza. Speriamo che questo sia solo il primo passo e che presto saremo in grado di donare all’ospedale altri preziosi macchinari. Il valore economico di questo monitor è 9.000 euro ma il suo valore reale è inestimabile: le mascherine sono usa-e-getta, questo strumento è per sempre, tanto per l’emergenza quanto per il futuro”, dichiara Alessandro Arcidiacono, Presidente di Bimbo Tu.

Torna su
BolognaToday è in caricamento