Estate, vacanze e rinunce di proprietà: storie di cani e gatti, ecco i 'pelosi' che cercano casa

La micia Serafina, il piccolo Vito, i fratellini di Jack Russell e il dobermann dal cuore tenero: tante le storie degli animali che stanno al canile e che cercano casa. Soprattutto d'estate

Estate tempo di vacanze, ma (purtroppo) anche di abbandoni. In questo periodo dell'anno gli ospiti dei canili e dei gattili sono destinati a crescere: le strutture che li ospitano si preoccupano di trovare per loro una casa, dargli una seconda possibilità, anche facendoli conoscere meglio attraverso i social. E i loro musini sono talvolta davvero irresistibili, così come le loro storie. 

«Gli abbandoni sono diminuiti fondamentalmente perchè costituiscono reato. E anche se questo orrendo fenomeno è calato negli anni, in questo periodo ci sono tante rinunce di proprietà da parte di padroni di cani e gatti che per varie ragioni (molte delle quali assolutamente valide) devono allontanatsi dai loro animali domestici» a fare un quadro della situazione Serena, che insieme a Nicola gestisce il canile e gattile di Bologna e Castel Maggiore

«Anche se si penserebbe più il contrario, ci sono molti gatti qui da noi, ai quali i proprietari hanno dovuto rinunciare, più che cani. Teniamo a dire che prima di arrivare a ciò, ci sono tante possibilità, fra cui anche le pensioni con alcune agevolazioni. Solo nell'ultima settimana di felini ne sono arrivati ben cinque e tutti cercano casa».

Estate e vacanze: a chi affidare i nostri amici a 4 zampe 

Presentandoli uno per uno qualche colpo di fulmine potrebbe scattare (ma questa è solo una piccola selezione, una visita in loco resta la cosa migliore per incontrare l'anima "gemella"): «C'è la gatta Serafina, il batuffolo nero Vito, i due fratellini di Jack Russell, il dobermann Orsetto: ognuno di loro ha una storia e delle caratteristiche particolari che vorremmo far conoscere ai fini delle adozioni. Non condanniamo chi è in difficoltà, suggeriamo solo di chiedere aiuto per capire se si possono risolvere dei problemi e a chi può, di preferire un compagno che arriva dal canile». 

Ecco alcuni dei pelosi che cercano casa: 

Il gatto Pasquino, è un bel 13enne castrato, esempio vivente del “l’età è solo un numero”, perchè i suoi (presunti) 13 anni li porta davvero bene. Pasquino è FIV positivo e ha glaucoma agli occhi. I grossi cambiamenti lo traumatizzano, quindi ha bisogno di qualcuno che abbia tanta pazienza nel rispettare i suoi tempi (un pochino lunghi) a lui necessari per adattarsi. Non è il gatto che ti cerca, ma se lo si approccia con dolcezza, calma e serenità, il gioco è fatto.

Pasquino gatto-2

Poi c'è Cleo, 9 anni, sterilizzata: lei è una rinuncia di proprietà. È una gatta insicura, che necessita di un contesto di vita sereno, calmo e tranquillo e di tanta dolcezza nell'approccio. Sarebbe meglio evitare altri animali nella convivenza, quindi l’adozione ideale per lei sarebbe da “figlia unica”.

Cleo gatta-2

Il piccolo Vito, ha due mesi: è stato trovato assieme ai suoi due fratelli e alla mamma. È una meraviglia, anche solo da guardare.

Vito gatto-2

Serafina ha due mesi e mezzo. Quando è stata trovata, Serafina aveva seri problemi ad un occhio, che ora non c'è più. 
Questo però non diminuisce la sua bellezza e non compromette la sua vivacità; è infatti una gattina molto vispa e con lei è davvero impossibile annoiarsi! 

Serafina gatto-2

Ecco Kaos. E' un grande piccolo cane. Sa chi é, non c’è dubbio, ma preferisce pensarsi insieme invece che smarrirsi in se stesso.  Kaos è uno splendido valzer di contraddizioni: tenace ma fragile, presente a se stesso ma bisognoso di una guida, forte ma insicuro. Meticcio Malinois, un anno e mezzo, sterilizzato.
Punti di forza. Vive per la relazione. Tendenza a e capacità di inserirsi in un gruppo sociale. Buon vocabolario comunicativo. Disponibilità a lasciarsi guidare. Punti di debolezza: se non si è una guida accreditata ai suoi occhi, nelle situazioni problematiche tende a modalità territoriali/possessive di allontamento nei confronti delle persone. L'adozione ideale per lui: non è adatto a una vita di solo giardino nè ai contesti nei quali siano presenti bambini piccoli (generalmente inclini al mancato rispetto di spazi e risorse personali, che per Kaos sono, invece, di vitale importanza).

Kaos-2

Lui è Orsetto un dobermann di tre anni.  E' una rinuncia di proprietà: caduto dal quarto piano all'età di sei mesi è rimasto sordo totalmente. A parte questo impegno è adottabile ma ci vuole la pazienza di impare a comunicare con lui nel giusto modo. 

Milo cane-2

E poi ci sono i due fratellini di Jack Russell, un maschio e una femmina: Milo e Birba. Per loro, anche se sono una coppia si spera anche in due adozioni separate, la cosa importante è che possano trovare una nuova casa. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Jack Russell-2

"Non mi abbandonare, mi fido di te": il VIDEO che racconta la campagna 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Offerte lavoro Bologna fisso mensile

  • L'oroscopo di agosto segno per segno: ecco cosa dicono le stelle

  • Da Budrio a "Mister Italia 2020": Ruben Ganzerli tra i trentadue finalisti

  • Le 10 mostre di agosto da non perdere a Bologna

  • Temporale improvviso nel gran caldo, alberi caduti e allagamenti

  • Alto Reno, fiume invaso da fango e morìa di pesci: "Una vergogna, c'è una valanga di acqua putrida. Stiamo cercando di capire cosa sia successo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento