Lunedì, 14 Giugno 2021
Attualità

6000 piante di cannabis (legale) ai Giardini Margherita. Le Sardine tornano in piazza per la legalizzazione

Santori: “In Italia si è deciso che il proibizionismo è meglio che creare consapevolezza. Lanciamo un appello a tutte le forze politiche"

Appuntamento domenica 13 giugno, alle ore 17 ai Giardini Margherita: il movimento 6000 Sardine e Meglio Legale - la campagna che si fa ponte tra le istituzioni e i cittadini per discutere il tema della legalizzazione della cannabis - danno appuntamento per discutere il tema della legalizzazione. Durante la manifestazione interverranno - insieme agli organizzatori Mattia Santori (6000 Sardine) e Antonella Soldo (Meglio Legale) - la Deputata del Partito Democratico Giuditta Pini, il Vicesindaco di Parma Marco Bosi e Leonardo Fiorentini di Forum Doghe.

La campagna per la legalizzazione e il movimento nato sui social porteranno in piazza 6000 piante di cannabis legale (come previsto dalla L. 242 del 2016, con un contenuto di THC inferiore ai limiti di legge): “Sulla cannabis pesa un tabù che impedisce alla politica di vedere questa pianta per quello che è: una possibilità economica per il nostro paese, una terapia per molti pazienti, una scelta di libertà per i consumatori” ha dichiarato Antonella Soldo, coordinatrice di Meglio Legale.

Cannabis light, diffida a Meloni per danno di immagine: "Stanchi di essere trattati come facessimo qualcosa di illegale" 

“La lotta alla droga che è stata fatta fino a oggi combatte i piccoli consumatori, i coltivatori domestici o chi usa la pianta per curarsi. In Italia si è deciso di non decidere, si è deciso che il proibizionismo è meglio che creare consapevolezza. Scendiamo in piazza per lanciare un appello a tutte le forze politiche, ma soprattutto a chi si dice progressista ma opta per il silenzio”, ha spiegato Mattia Santori, Movimento 6000 Sardine.

La mobilitazione ha la volontà di riaprire il dibattito per discutere con i cittadini di come la forza repressiva non sia la soluzione per il controllo delle sostanze. “C’è ancora una possibilità in questa legislatura per cambiare le cose. In Commissione Giustizia è attualmente in discussione il Disegno di Legge Magi che prevede la legalizzazione domestica della coltivazione. Un provvedimento che eviterebbe ai cittadini di doversi rivolgere agli spacciatori” ha commentato Soldo spiegando l’attualità della discussione.

Molte delle 6000 piante di cannabis light che saranno portate in piazza sono già state acquistate dai cittadini, che le ritireranno il giorno dell’evento, tramite la piattaforma di crowdfunding Idea Ginger. Il servizio rimarrà attivo anche nei prossimi giorni, inoltre chi vorrà potrà acquistarle anche durante la manifestazione, partecipando così attivamente alla mobilitazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

6000 piante di cannabis (legale) ai Giardini Margherita. Le Sardine tornano in piazza per la legalizzazione

BolognaToday è in caricamento