Castel Maggiore: un sito web per dialogare con i cittadini su traffico e mobilità

La sindaca Belinda Gottardi invita cittadini, associazioni e categorie a dare concretezza al percorso partecipato rispondendo alle domande del questionario, utilizzando gli strumenti di interazione

Sono due gli strumenti di cui ha deciso di dotarsi il Comune di Castel Maggiore, al fine di garantire un’ottimale gestione della mobilità cittadina: il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS) e il Piano Urbano del Traffico (PUT). Questo al fine di garantire e consentire alle persone di muoversi più liberamente e rapidamente – avendo a disposizione valide alternative all’auto privata, e  rendere il territorio più salubre e pulito riducendo le emissioni inquinanti, assicurando così a tutti i nostri cittadini un territorio sempre più attrattivo e vivibile, così come spiega una nota dell'ente.

"Il PUMS sviluppa una visione strategica della mobilità: disegna le infrastrutture per il trasporto pubblico, per la mobilità dolce, per la rete stradale primaria e per la distribuzione delle merci - si legge -  E’ inoltre finalizzato a favorire la sicurezza e l’accessibilità per tutti in forme il più possibile rispettose delle istanze di sostenibilità ambientale, puntando a ridurre le emissioni inquinanti e a migliorare nel complesso la qualità degli spazi urbani. Il PUT è finalizzato migliorare le condizioni della circolazione e della sicurezza stradale, nel rispetto dei valori ambientali. I due piani sono evidentemente fra loro interconnessi e rappresentano la migliore risposta che l’Amministrazione può dare ai problemi della mobilità e del traffico cittadino". 

E adesso l'amministrazione intende coinvolgere i cittadini e le forze economiche e sociali del territorio: per questo è stato predisposto un sito web dedicato, www.pums-castel-maggiore.it, accessibile edoperabile da qualsiasi dispositivo. Accedendo, i cittadini potranno aggiornarsi sul processo di pianificazione in atto ed offrire il loro contributo fattivo utilizzando gli strumenti di dialogo presenti.

La sindaca Belinda Gottardi invita “cittadini, associazioni e categorie a dare concretezza al percorso partecipato rispondendo alle domande del questionario e utilizzando gli strumenti di interazione che troveranno a disposizione sul sito. Tali informazioni faranno parte integrante del disegno della futura mobilità della nostra città”. Il vicesindaco Luca De Paoli,  sottolinea che “questo progetto si inscrive in una generale linea di coinvolgimento dei cittadini che alloca risorse significative per facilitare la partecipazione: proprio in questi giorni si sta chiudendo la fase del bilancio partecipativo ed or si apre questa nuova esperienza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm, le misure in arrivo e le regioni a rischio maggiore (Emilia Romagna tra queste)

  • Nuovo Dpcm: colori regioni e nuovi criteri, Emilia Romagna a rischio zona rossa?

  • Red Ronnie contro la serie su San Patrignano: "Solo aspetti negativi, ma molti sono ancora vivi grazie a Muccioli"

  • Schivata la zona rossa, l'Emilia Romagna resta arancione

  • Nuovo Dpcm, seconde case e nuove regole: tutte le risposte

  • Dpcm e zona arancione, fioccano multe per violazione del coprifuoco e uscita dai comuni di residenza

Torna su
BolognaToday è in caricamento