Ozzano, aumentano residenti e giovani coppie: nel 2019 nati 106 bambini

Fra gli stranieri la comunità più numerosa è formata da rumeni

Al 31 dicembre 2019 nel Comune di Ozzano sono stati registrati 90 residenti in più rispetto al 31 dicembre 2018: 6798 uomini e 7109 donne per un totale complessivo di 13907 residenti. Nel corso del 2019 i nuovi nati sono stati 106 con un incremento, rispetto allo scorso anno, di 14 bambini, mentre i nuclei familiari sono aumentati di ben 46 unità passando da 6106 a 6152. "Le statistiche anagrafiche ci restituiscono l'immagine di un Comune in crescita - afferma il Sindaco Lelli - con un aumento sia della popolazione residente che dei nuovi nati."

I dati su una popolazione residente di 13.907 persone mostrano che 931 sono stranieri, appena il 6,6% del totale. Fra gli stranieri la comunità più numerosa è formata da rumeni con ben 274 persone ,seguiti dai cittadini provenienti dal Marocco con 93 persone, dall'Albania (91) dall'Ucraina ( 57), Pakistan (47) , Moldavia (39), Polonia (31). 

"Nel nostro piccolo e con le dovute proporzioni - prosegue il Sindaco Lelli - anche Ozzano sta diventando un piccolo paese multietcnico e multiculturale con ben 69 paesi rappresentati. Abbiamo infatti cittadini provenienti dalla Liberia, dal Senegal, dal Cile, Perù, Stati Uniti, Ecuador, Australia, Armenia, Iran, Georgia, uno spaccato di globalizzazione che vede rappresentate, ad Ozzano, ben 69 nazioni diverse".  

Nonostante questo la percentuale di residenti stranieri sul totale della popolazione rimane piuttosto contenuto. Su 6152 nuclei familiari,solo  il 7,2% quindi 446 nuclei sono formati da stranieri o hanno al loro interno, almeno un componente straniero.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Sono dati confortanti e positivi, - continua Lelli - La costante crescita dei residenti sta a significare che le giovani coppie, al momento di dover scegliere dove andare ad abitare o dove acquistare casa, scelgono Ozzano. Il nostro paese, infatti, si trova in un'ottima posizione geografica, e' periferico rispetto alla realtà caotica della grande città come Bologna, seppure Bologna sia facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici. Se si utilizza il treno il centro cittadino è raggiungibile in appena 11 minuti. Sul piatto della bilancia della scelta influiscono sicuramente anche altri fattori quali i servizi che vengono offerti ai cittadini sia rivolti agli anziani che ai ragazzi in età scolare, gli impianti sportivi vari e di buon livello, il verde pubblico che, in termini di metri quadrati per abitante, siamo fra quelli che hanno i valori piu' alti della provincia. Tutti fattori, questi,che sicuramente vengono presi in considerazione dai cittadini, sia presenti che futuri, e che fanno si' che l'andamento anagrafico della popolazione premi il lavoro svolto dall'Amministrazione comunale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm | Scuole, locali, palestre & co: ecco le nuove misure approvate

  • Coronavirus Emilia-Romagna: +544 nuovi casi, boom a Bologna

  • Test sierologici gratuiti e rapidi, ecco l'elenco delle farmacie aderenti a Bologna e provincia

  • Bar e ristoranti, nuova ordinanza: fissato il termine di chiusure e riaperture

  • Incidente e incendio in A1: scontro tra camion e un morto, autostrada chiusa per quattro ore

  • Bollettino covid Regione: +453. A Bologna 69 nuovi casi: "Oltre la metà da focolai isolati"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento