Covid, L'Italia verso la normalità, Conte: "Il 25 riaprono le palestre, cinema e teatri il 15 giugno"

Ci si potrà muovere più liberamente (nella regione di residenza) e si potranno incontrare gli amici: "Le difficoltà e il disagio non spariranno di colpo". Via l'autocertificazione

Un ritorno alla normalità per l'Italia. Come è noto, dal 18 maggio riapriranno imprese, negozi e ristoranti, ci si potrà muovere più liberamente (nella regione di residenza e senza autocertificazione), si potranno incontrare gli amici, mentre bisgonerà attendere il 15 giugno per palestre, piscine e il 25 per cinema e teatro.

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte lo ha spiegato questa sera in una confernza stampa da Palazzo Chigi: "Affrontantiamo un rischio calcolato nella consapevolezza che la curva epidemiologica potrebbe tornare a salire" quindi prudenza e senso di responsabilità.

"II dati incoraggianti ci confermano che gli sforzi collettivi fin qui fatti hanno prodotto risultati - e rivendica - abbiamo potenziato le strutture ospedaliere con nuovi posti di terapia intensiva e sub intensiva, aumentato tamponi e test e stiamo per sperimentare la app 'Immuni'".

"Le difficoltà e il disagio non spariranno di colpo, penso ai bar, ai ristoranti, agli studi professionali - ha ammeso Conte - dobbiamo correre e far correre l'economia del Paese. Ci dedicheremo a un decreto per le semplificazioni e al Piano Europeo di sostegno per l'emergenza".

Il decreto-legge 

Dopo essere stato firmato dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, il decreto legge sulle riaperture approvato nella notte da Governo e Regioni è stato anche pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale di sabato 16 maggio.

Leggi anche:

Coronavirus Emilia Romagna, bollettino 16 maggio: 72 nuovi casi positivi e 17 morti. 5mila tamponi eseguiti

Coronavirus, bollettino Bologna e provincia 16 maggio: tutti i dati comune per comune

Accordo Governo-Regioni: sì alle riaperture il 18 maggio, dal 3 giugno via agli spostamenti 

Rirendono messe e celebrazioni: mascherine e volontari in campo. Le linee guida dell'Arcidiocesi di Bologna

Coronavirus Emilia Romagna, bollettino 15 maggio: 56 nuovi casi positivi, ancora 13 morti. Altri 341 guariti

Coronavirus, bollettino Bologna e provincia 15 maggio: tutti i dati comune per comune

Coronavirus, l'Unipol Arena si trasforma: 100mila test sierologici e tamponi al mese

Smart working e dintorni. Come il coronavirus ha cambiato il nostro approccio al lavoro

Ok alle riaperture per parrucchieri, tatuatori & co: "Più confusione che gioia, tempi troppo stretti per adeguarsi"

Covid-19 fase due, cosa cambia negli ospedali: "Check point, sale d'attesa vuote, distanze e teleconsulti"

Petropulacos nel comitato nazionale: "Fortuna l'esperienza nella sanità di questa regione"

Coronavirus, "discesa" della Madonna di San Luca: obbligo di mascherine e no processioni

Coronavirus, come usare le mascherine: il tutorial del Ministero | VIDEO

Coronavirus e consegne a domicilio: segnala a BolognaToday la tua attività!


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mezza Italia (Emilia Romagna compresa) verso il 'giallo'. Bonaccini: "Per Natale soluzioni che evitino il tana libera tutti"

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Giornata del Parkinson, le neurologhe: "Per combattere la malattia, tre tipi di terapie avanzate"

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

  • Scatta oggi la nuova ordinanza: le restrizioni si allentano, cambiano le regole del commercio

Torna su
BolognaToday è in caricamento