Covid-19: medici e volontari Unitalsi per rinascere

Più di 100 pellegrini, tra medici, infermieri e volontari pregheranno per la fine dell'epidemia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BolognaToday

E' partito oggi venerdì 16 ottobre dall'aeroporto di Bologna il pellegrinaggio interregionale dell'Unitalsi diretto a Lourdes organizzato dalla Sezione Emiliano Romagnola e dalla Sezione Triveneta. Il gruppo è composto da circa 110 persone, 70 provenienti dall’Emilia Romagna e 40 dal Triveneto. Al pellegrinaggio parteciperanno anche una rappresentanza di medici e operatori sanitari che a Lourdes vivranno un momento di un momento di preghiera e di riflessione per ricordare i tanti medici, infermieri e soccorritori scomparsi durante la prima fase del Coronavirus e nello stesso tempo essere simbolicamente vicini a tutti gli operatori sanitari e volontari che in questi giorni sono di nuovo in prima linea per fronteggiare la seconda fase dell'epidemia. Il pellegrinaggio sarà effettuato in completa sicurezza e nel rispetto delle ultime normative per i viaggiatori: dalla mascherina, ai termo scanner fino ai tamponi rapidi, effettuati dal personale medico Unitalsi al rientro presso l'aeroporto di Bologna. Mentre a Lourdes secondo protocollo è prevista la santificazione degli alloggi della struttura che li ospita e il controllo quotidiano della temperatura corporea. "Sarà un pellegrinaggio speciale, della rinascita - spiega Annamaria Barbolini, presidente della Sezione Emiliano – Romagnola - il nostro Paese sta attraversando un momento difficile, è importante testimoniare con la nostra presenza a Lourdes, la speranza e l'impegno ad esserci per superare insieme questa crisi e lo faremo guardando la Grotta di Lourdes". "Questo pellegrinaggio a Lourdes non vuole rappresentare solo due delle Regioni più colpite dall'epidemia nella prima fase - spiega Renata Stevan, presidente della Sezione Triveneta - ma vuole rappresentare tutto il nostro Paese, a partire dai nostri medici, infermieri e volontari, lanciando un messaggio di fiducia a tutta l'Unitalsi pronta a proseguire nel suo cammino verso chi soffre, verso gli ultimi, verso Lourdes". Il pellegrinaggio, che terminerà domenica 18 ottobre sarà guidato da Roberto Maurizio, Vice-presidente Nazionale, don Giuseppe Lusuardi, assistente spirituale della Sottosezione di Reggio Emilia e dai presidenti delle sottosezioni di Ravenna, Ferrara, Rimini, Raggio Emilia, Venezia e Bolzano.

Torna su
BolognaToday è in caricamento