Attualità

Mezza Italia (Emilia Romagna compresa) verso il 'giallo'. Bonaccini: "Per Natale soluzioni che evitino il tana libera tutti"

E mentre oggi si apre il confronto con il governo sulle misure da adottare nelle prossime settimane, il Governatore conferma che la nostra regione - se i dati reggeranno - cambierà colore entro il weekend. Ma frena: "Virus non superato, attenti a come comportiamo"

Se i dati reggeranno, in termini di Rt (indice di contagio) e di ricoveri in ospedali (già in miglioramento dai giorni scorsi), l'Emilia Romagna tornerà in zona gialla entro il prossimo weekend. Così il presidente della Regione Stefano Bonaccini parlando al Tg3 per fare un punto sull'emergenza coronavirus. Positivo, ma cauto: "Slittando in zona gialle bar e ristoranti certo potranno riaprire - ricorda il Governatore- ma dobbiamo tener conto tutti dei nostri comportamenti per evitare guai peggiori, perchè il virus c'è ancora". E se la situazione tornasse a precipitare? Il presidente si dice pronto a eventuali misure emergenziali, anche a chiudere singoli territori, come avvenuto per Medicina durante la prima ondata.

Scatta la nuova ordinanza: le restrizioni si allentano, cambiano le regole del commercio 

"A Natale? Cercare misure che evitino il tana libera tutti"

E' atteso per oggi l'avvio del confronto tra Regioni e governo sulle misure da adottare in tutto lo stivale nelle prossime settimane. Stessa cautela anche sul piano nazionale da parte di Bonaccini - presidente anche della Conferenza delle Regioni-  che alle telecamere di Mattino cinque ha ricordato che "si valuteranno "misure che da un lato rendano possibile fare attività per le regioni che sono in zona gialla", ma si dovranno "cercare misure che evitino il tana libera tutti: per il periodo natalizio è necessario limitare gli spostamenti". 

L'aspettativa è tutta rivolta verso la prossima estate.  "Se da gennaio ci saranno le prime dosi di vaccino - ha detto ancora Bonaccini - dovremmo arrivare alla prossima estate a vedere la luce in fondo al tunnel. Adesso dobbiamo evitare che a gennaio e febbraio si torni a cosa abbiamo vissuto in questi mesi. Le restrizioni stanno pagando. Le misure hanno avuto effetto, queste settimane di restrizioni hanno funzionato per abbassare la curva dei contagi. Ogni settimana, anzi ogni giorno dobbiamo verificare cosa succede. Ma dobbiamo stare attenti perché non abbiamo ancora vinto la sfida".

Nuova zona gialla, quali le regioni verso il cambio di colore

Intanto tra meno di sette giorni mezza Italia si prepara a diventare gialla, in attesa del report dell'Istituto Superiore di Sanità del prossimo venerdì. Cambieranno colore, oltre all'Emilia-Romagna, anche Friuli-Venezia Giulia, Marche, Puglia e Umbria. 

  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mezza Italia (Emilia Romagna compresa) verso il 'giallo'. Bonaccini: "Per Natale soluzioni che evitino il tana libera tutti"

BolognaToday è in caricamento