menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Giardino degli Angeli a Castel San Pietro Terme / Foto FAI

Il Giardino degli Angeli a Castel San Pietro Terme / Foto FAI

FAI - luoghi del cuore, nella classifica anche le bellezze di Bologna e provincia: ecco quali

In tantissimi hanno votato per tutte le meraviglia sparse nel territorio italiano

Era il 6 maggio 2020 quando, nel pieno dell’emergenza Coronavirus, il FAI - Fondo Ambiente Italiano dava il via con grande passione civile alla decima edizione de “I Luoghi del Cuore”, promossa in collaborazione con Intesa Sanpaolo - così come riporta una nota - L’invito rivolto agli italiani, potente e di notevole impatto emotivo, era quello di esprimere l’amore per il proprio Paese in un momento di così grande difficoltà, votando i luoghi a loro più cari, quelli di cui avevano sentito fortemente la mancanza nei giorni passati giocoforza chiusi in casa e a cui avrebbero voluto assicurare, grazie a questo censimento, tutela e valorizzazione. E la risposta a questa esortazione è stata davvero eccezionale: i voti raccolti fino al 15 dicembre, giorno di chiusura dell’iniziativa, sono stati 2.353.932, il miglior risultato di sempre, con oltre 39.500 luoghi segnalati in 6.504 Comuni d’Italia (l’82,3% del totale).

A Bologna e provincia

Ma anche Bologna e alcuni comuni della sua provicia compaiono nella classifica nazionale, grazie a bellezze uniche nel loro genere: al 47esimo posto con 6.815 voti troviamo il Giardino degli Angeli a Castel San Pietro Terme, mentre al 100esimo posto, con 4.002 voti  la Chiesa del Carmine a Medicina. In 147esima posizione, con 2.91 voti, l'Oratorio della Santissima Trinità in Valsamoggia. Al 154esimo posto si colloca l'Antico Stabilimento Termale a Porretta Terme.7

Tra i luogo della classifica speciale “Luoghi storici della salute” troviamo al 166esimo posto il Complesso Monumentale di San Michele in Bosc mentre nella classifica speciale “Luoghi storici della salute” , in 185esima posizione c'è  Villa Ghigi, Bologna alla 190esima la Rocca di Dozza e il muro dipinto a Dozza. 

A vincere questa edizione del censimento del FAI non sono stati solo i luoghi più votati, con le loro storie affascinanti e la loro necessità di cura, restauro e attenzione, ma anche l’intero patrimonio culturale e ambientale italiano, il cui immenso valore per la collettività in termini di identità, memoria, legami sociali, esperienze di vita e speranze future emerge limpidamente scorrendo la variegata classifica dei “Luoghi del Cuore” (consultabile sul sito www.iluoghidelcuore.it).

Un progetto di sempre maggiore successo, con oltre 9.630.000 voti raccolti in totale dalla prima edizione del 2003 a oggi, in grado di amplificare in modo semplice e diretto il bisogno di essere ascoltati di tantissimi cittadini, ben consapevoli che abitare in centri urbani, piccoli o grandi che siano, con un tessuto tutelato e valorizzato, rappresenti un elemento di benessere, tanto quanto l’essere circondati da un paesaggio e da un ambiente ben conservati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lo sapevi che .... anche Bologna aveva un porto?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento