Fase 2 e seconde case: che cosa si potrà fare dal 4 maggio

La questione delle seconde case restava uno degli interrogativi in sospeso rispetto al nuovo Dpcm annunciato domenica sera dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte

Sono in molti che dopo la diffusione del nuovo decreto continuano a farsi domande sulla possibilità o meno di recarsi nelel "seconde case" a partire dal prossimo 4 maggio. Sul tema in effetti c'è stata un po' di confusione.

 Ci ha pensato il ministro dei Trasporti Paola De Micheli a 'La vita in diretta' su Raiuno a chiarire: "Non si possono raggiungere le seconde case nell'ambito di questo Dpcm, bisogna rimanere nella casa di residenza".   

Il Dpcm attualmente in vigore, quello dell'11 aprile, proibisce in maniera cristallina ogni spostamento verso abitazioni diverse da quelle principali. Ma quello che entrerà in vigore il 4 maggio non vi fa un riferimento diretto. Pare ipotizzabile che se si ha la residenza nella seconda casa, al di fuori della stessa regione dell'abitazione principale, lo spostamento possa essere consentito (ma il condizionale resta d'obbligo, arriveranno chiarimenti nei prossimi giorni).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Decreto 26 aprile, il testo completo

La questione delle seconde case restava uno degli interrogativi in sospeso rispetto al nuovo Dpcm annunciato domenica sera dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. Nel decreto si precisa che è consentito "in ogni caso" fare ritorno alla propria residenza, domicilio o abitazione: una novità rispetto alle indicazioni precedenti, che invece vietavano di spostarsi anche per rientrare al proprio luogo di residenza. Non era però chiaro se le seconde case fossero comprese nella definizione di abitazione. Non lo sono. Sulla questione delle seconde case, "c'è la possibilità di raggiungere il proprio domicilio, ma consiglio, anche per chi (le Regioni, ndr) in questo momento sta aprendo alla possibilità di raggiungere le seconde case, di limitare al massimo gli spostamenti" ha detto il ministro per i Rapporti con il Parlamento Federico D'Incà a 'Sono le Venti', sul Nove.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come asciugare i vestiti quando fa freddo evitando quello strano odore di umido

  • Bollettino Covid, +1.413 casi in regione e 15 morti. Salgono i ricoveri

  • Coronavirus, il piano della Regione Emilia-Romagna: "Intanto isolare famiglie con positivi"

  • Bollettino Covid, boom contagi: +1.180 casi in regione, +348 a Bologna. Altri 10 morti

  • E' nata la figlia di Gianluca Vacchi: ecco come si chiama. Tenera foto sui social

  • Crollo in via del Borgo: morto al Maggiore lo studente travolto dalle macerie

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento