Dal 24 al 27 giugno

I prodotti della Food Valley in mostra a New York

Una trentina di realtà regionali e 13 consorzi saranno protagonisti al Summer Fancy Food

Una trentina di realtà regionali presenti con un proprio spazio, oltre a 13 Consorzi con i loro prodotti Dop e Igp (acetaie, caseifici, salumifici, aziende produttrici di Piadina, prodotti da forno, farine, pasta, conserve di pesce, di pomodoro e ortofrutticole) e vini da Piacenza a Rimini rappresentati dall’Enoteca regionale. È il biglietto da visita della Food Valley emiliano-romagnola che sarà protagonista Summer Fancy Food di New York, la più importante fiera di tutto il Nord America dedicata all’agroalimentare di qualità e all’innovazione del settore.

La forma di parmigiano serigrafata

Si tratta di uno degli appuntamenti al centro della nuova missione istituzionale della Regione negli Stati Uniti – al via dal 24 al 27 giugno - guidata dal presidente Stefano Bonaccini, con la partecipazione dell’assessore all’Agricoltura e agroalimentare, Alessio Mammi. Taglio del nastro domenica 25 giugno, a cui farà seguito l’inaugurazione del Padiglione Italia e dello stand della Regione Emilia-Romagna al Summer Fancy Food di New York, con l’apertura di una forma di Parmigiano Reggiano serigrafata per l’occasione.

Presente anche lo chef Bottura

Giunta alla 67^ edizione, la fiera in programma fino al 27 giugno vedrà la partecipazione di migliaia di produttori, acquirenti, intermediari, distributori e altri professionisti del settore. Le eccellenze enogastronomiche Made in Emilia-Romagna saranno al centro di un intenso programma di show cooking e incontri, con la collaborazione della scuola di Alta Cucina Alma di Colorno (Pr), dell’Associazione I love Italian Food, e presso Eataly Flatiron New York con la partecipazione dello chef stellato Massimo Bottura, che illustrerà a giornalisti e ristoratori newyorkesi il valore dei prodotti DOP e IGP della nostra regione. Tra le iniziative in programma anche l’incontro con la comunità italiana a New York: imprenditori, ricercatori e membri della National Italian American Foundation (Niaf), l’organizzazione che riunisce i più autorevoli rappresentanti della comunità di origine italiana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I prodotti della Food Valley in mostra a New York
BolognaToday è in caricamento