Domenica, 21 Luglio 2024
Attualità Calderara di Reno

Giardini verticali vs l’inquinamento acustico in zona aeroporto. Arrivano i contributi per privati o aziende

Bando al via. Il Comune di Calderara mette a disposizione 285 mila euro per privati e imprese . Il sindaco Falzone: "Così centriamo un doppio obiettivo"

Contributi a fondo perduto per privati o aziende, per l’installazione di giardini verdi nella zona dell’aeroporto. Così l’Amministrazione di Calderara annuncia l'avvio del bando pubblicato nei giorni scorsi  com e "un altro passo verso la creazione di un territorio più sostenibile: si tratta della nuova fase dell’iniziativa legata ai fondi dell’IRESA, l’imposta regionale sulle emissioni sonore degli aeromobili, fondi utilizzati con lo scopo di mitigare l’inquinamento acustico provocato dal traffico aeroportuale e rendere così vivibile la porzione di territorio di Calderara che ricade nel perimetro di zonizzazione acustica del Marconi".

Il bando

Questo bando, che segue il primo step avviato un anno fa e finalizzato alla creazione di un elenco fornitori, prevede dunque la concessione di un  contributo per interventi inerenti la progettazione, fornitura e installazione di prospetti verdi verticali, veri e propri giardini installati sulle facciate degli edifici e capaci di ridurre gli effetti del rumore provocato dagli aerei in alcune zone della città: si tratta di Bargellino, Lippo San Vitale e Sacerno, le frazioni di Calderara più vicine al “Marconi”.

Il bando contiene pertanto un elenco di vie e numeri civici nei quali potranno essere effettuati gli interventi: questi dovranno essere compiuti con la tecnica del giardino verticale, oppure del verde parietale o infine del giardino verticale ibrido, e con l’utilizzo di specie tra quelle presenti in un apposito elenco. I cittadini o le imprese che volessero aderire all’iniziativa dovranno individuare un fornitore, quindi presentare domanda e progetto al Comune entro il 30 settembre per l’annualità 2023. Le domande pervenute successivamente parteciperanno al bando 2024. Il totale dei fondi disponibili è di circa 285 mila euro, mentre il limite massimo di spesa per il progetto - che viene finanziato al 100% - è di 24 mila euro per i privati, 50 mila per le aziende. Tutte le informazioni e gli allegati sono sul sito del Comune.

Sconto Iresa 

L’IRESA viene assegnata dal 2021: ogni anno la Regione ripartisce tra i comuni di Calderara (nella misura del 20%) e Bologna (80%) le risorse provenienti dal pagamento, a carico dell’aeroporto di Bologna, dell’emissione sonora prodotta da ogni viaggio aereo in partenza e arrivo dal “Marconi”. I fondi che interessano questo bando sono circa 114 mila euro per il 2020 e oltre 170 mila per il 2021, cui si aggiungeranno quelli relativi al 2022.

Duplice obiettivo

«Ci avviciniamo così – dice il Sindaco Giampiero Falzone - a centrare il nostro duplice obiettivo: abbattere il livello di rumore che giorno e notte subisce chi abita o lavora in corrispondenza delle zone in cui passano le rotte e offrire a tutta l'area coinvolta un miglioramento della qualità dell'aria e un abbellimento estetico del territorio. La risposta delle aziende è stata importante, in occasione del primo bando, e siamo riusciti a creare un consistente elenco fornitori: ora la palla passa ai potenziali fruitori, che hanno una importante opportunità per offrire un servizio, a se stessi e all’intera comunità. Ringrazio per il sostegno l’Assessore all’Ambiente Clelia Bordenga e gli ufficio per il consueto lavoro di squadra, in particolare il Servizio Sostenibilità Ambientale e l’Ufficio Marketing Territoriale».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giardini verticali vs l’inquinamento acustico in zona aeroporto. Arrivano i contributi per privati o aziende
BolognaToday è in caricamento