Giornata internazionale del Caffè, i fratelli Lelli: "Ne produciamo 30 mila kg l'anno e il Covid non ci ha fermati"

Il 1°ottobre è il "National Coffee Day" e per l'occasione Lisa e Leonardo Lelli, titolari dell'omonima azienda bolognese, raccontano il settore: "Un lavoro che nasce da una passione, abbiamo superato la pandemia imparando anche qualcosa"

Leonardo Lelli al lavoro

Il 1°ottobre, da cinque anni a questa parte, è la giornata dedicata a uno dei nostri piaceri irrinunciabili. Piccolo, profumato, alla portata di tutti, attivatore di energia per eccellenza: è il caffè. Ne sorseggiamo tanto, ma ne parliamo poco ed è un peccato perchè ci sarebbe molto da dire: un esperto in materia (un vero "coffee lover") che ha trasformato la sua passione in lavoro è il bolognese Leonardo Lelli e insieme alla sorella  Lisa dal 1996 dirige l'impresa di famiglia nata appunto da un amore speciale. La Lelli, che ha sede in zona Roveri all'interno di un’area di circa 400 mq che includono uffici, laboratorio di produzione, magazzino e una sala di degustazione privata attrezzata professionalmente, produce circa 30.000 kg di caffè all'anno che distribuisce in Italia e in Europa (soprattutto Francia e Germania). 

Tutte le fasi di lavorazione avvengono nello stabilimento bolognese: "Vogliamo divulgare la cultura del caffè"

"La nostra è un'impresa familiare che si inserisce in una nicchia di mercato, quella dell'horeca (hotel, ristorazione e catering) - spiega Lisa Lelli, sorella del fondatore dell'impresa tutta bolognese -  produciamo e commercializzazione di miscele e cru di caffè gourmet di alta qualità, provenienti da tutti i Paesi della fascia Tropicale: piantagioni rare e pregiate che vengono coltivate in luoghi dove una combinazione particolare di clima e natura dà vita ad un raccolto limitato ed eccezionale. Tutte le fasi di lavorazione avvengono all’interno del nostro stabilimento, con un controllo qualità elevato e severo fin dall’inizio. La filosofia alla base della società è la divulgazione della cultura del caffè e dell’espresso di qualità, attraverso una vera e propria guida alla degustazione del caffè".  

Leonardo Lelli, fondatore e presidente della società, fa della propria passione per il caffè e l’alta qualità la sua vera professione e crea fin dall’inizio una linea di prodotti esclusivi caratterizzati da una forte personalità: "Mio fratello Leonardo seleziona e acquista personalmente le migliori qualità di caffè crudo recandosi direttamente in piantagione; esegue la tostatura personalmente, ad aria calda (per una cottura più omogenea del prodotto) e medio-leggera, nel rispetto della tradizione artigianale italiana, calibrando i tempi di cottura a seconda della qualità di caffè crudo e producendo su richiesta del cliente (per garantire la freschezza del prodotto consegnato). Insomma la massima cura in ogni passaggio. Arriviamo nelle tazzine di alberghi e ristoranti di alta qualità, ma anche con le nostre confezioni a uso domestico vendute nelle enoteche e nei negozi di gastronomia". 

Lisa and Leonardo Lelli-2

"La tostatura è artigianale: ad aria calda, non a contatto con la fiamma, per assicurare una tostatura omogenea, basse temperature e tempi più lunghi (circa 180-190° per 15-20 minuti, contro la produzione industriale a oltre 230° per 5-10 minuti), controllo manuale e processo di produzione non meccanizzato. Il prodotto viene consegnato sempre fresco al cliente a seconda delle sue esigenze senza fare scorte di magazzino, in modo da consumare il caffè entro il giusto tempo di maturazione - spiegano dalla Lelli - Scegliamo produttori con piccole piantagioni, soprattutto in alta quota, che utilizzano metodi di coltivazione non intesivi e producono nel rispetto della biodiversità del posto. Acquistiamo caffè verdi raccolti a mano e lavati, solo di raccolto corrente per avere una materia prima sempre fresca".

Caffè e lockdown: come è andata la pandemia? 

Lisa Lelli racconta gli ultimi mesi e il periodo del lockdown, quando molte strutture horeca hanno diminuito vertiginosamente le loro attività: "Noi non abbiamo mai chiuso e non abbiamo mai interrotto la produzione. Il consumo di caffè non si è fermato ovunque (hotel e alberghi, con ristoranti solo per il delivery e poi l'asporto) e le gastronomie sono potute rimanere in attività garantendoci la distribuzione delle confezioni di caffè da casa. Noi, dal canto nostro, ci siamo adoperati per proporre delle confezioni particolari o degli abbinamenti che includessero il nostro pacchetto. Ci siamo un po' reinventati". 

E come è andata? Cosa ci porterete dietro a livello di impresa da questa esperienza? "E' andata bene nonostante tutto. Una delle cose che rappresenteranno per noi un'innovazione è la vendita onile: stiamo infatti lavorando affinchè presto il caffè Lelli possa essere acquistato in rete. Abbiamo capito quanto è importante affacciarsi a questo mercato proprio grazie al Covid". 

Il viaggio virtuale nel mondo del caffè suggerito dalla linea dei prodotti della Torrefazione parte dal presupposto che non esiste il caffè migliore in assoluto, ma esistono diverse sensazioni - dall’aroma al sapore al colore - che formano un gusto individuale. Ad ogni persona quindi si possono proporre diversi tipi di caffè da preparare con diversi metodi di estrazione, da consumare nel momento della giornata più indicato. Solo così si può gustare il caffè che più di ogni altro soddisfa il proprio gusto personale.

Leonardo Lelli: un assaggiatore di caffè professionista 

Assaggiatore professionista ed esperto di selezioni speciali provenienti da tutto il mondo, Leonardo Lelli è membro dello Speciality Coffee Association of Europe (oggi SCA, Speciality Coffee Association, nata dalla fusione della sezione Europa con quella America) dal 2002. Grazie
all’esperienza acquisita, è diventato grande conoscitore di selezioni speciali provenienti da tutto il mondo. In Italia, è considerato un esperto nella cultura e nel mondo del caffè; ha collaborato con diverse riviste di settore specializzate ed offre spesso la sua consulenza ai media nazionali.

Buona giornata del caffè! 

Caffè Lelli estrazione in moka-2



 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm, le misure in arrivo e le regioni a rischio maggiore (Emilia Romagna tra queste)

  • Nuovo Dpcm, seconde case e nuove regole: tutte le risposte

  • Red Ronnie contro la serie su San Patrignano: "Solo aspetti negativi, ma molti sono ancora vivi grazie a Muccioli"

  • Schivata la zona rossa, l'Emilia Romagna resta arancione

  • Dpcm e zona arancione, fioccano multe per violazione del coprifuoco e uscita dai comuni di residenza

  • Bocciata alla maturità in Dad: Tar le dà ragione, esame da rifare

Torna su
BolognaToday è in caricamento