Attualità

Green Pass: come ottenerlo e dove scaricare il QR Code in pochi minuti

Green Pass o Certificazione verde Covid-19 o EU Digital Covid Certificate che dir si voglia, è una Certificazione in formato digitale e stampabile, emessa dalla piattaforma nazionale del Ministero della Salute, che contiene un QR Code per verificarne autenticità e validità. Ecco come fare per averlo

Green Pass - Foto Ansa

Green Pass o Certificazione verde Covid-19 o EU Digital Covid Certificate che dir si voglia, è una Certificazione in formato digitale e stampabile, emessa dalla piattaforma nazionale del Ministero della Salute, che contiene un QR Code per verificarne autenticità e validità.

Nasce su proposta della Commissione europea per "agevolare la libera circolazione in sicurezza dei cittadini nell'Unione europea durante la pandemia di COVID-19". È una certificazione digitale e stampabile (cartacea), che contiene un codice a barre bidimensionale (QR Code) e un sigillo elettronico qualificato. In Italia, viene emessa soltanto attraverso la piattaforma nazionale del Ministero della Salute.

Ci siamo da domani  sarà necessario esibire il Green Pass per accedere a cinema, teatri, palestre e piscine e per consumare all'interno di bar e ristoranti. Le modalità di utilizzo de Green Pass sono stabilite nel nuovo Decreto legge approvato il 22 luglio dal Consiglio dei Ministri, norma che proroga inoltre al 31 dicembre 2021 lo stato di emergenza nazionale e definisce nuovi criteri per la colorazione delle regioni.

Come ottenere il Green Pass e scaricarlo in pochi minuti

Sarà possibile ottenerlo se vaccinati, anche solo dopo la prima dose, guariti dall'infezione oppure con test molecolare o antigenico rapido con risultato negativo. La certificazione verde non sarà richiesta ai bambini fino ai 12 anni e alle persone esenti dalla vaccinazione sulla base di idonea certificazione medica.

La certificazione si potrà scaricare in pochi minuti App "Immuni" o "Io", oppure accedendo al proprio Fascicolo sanitario elettronico o sul sito web del governo, dedicato www.dgc.gov.it

Ottenere Green pass con l’aiuto di medici di medicina generale, pediatri di libera scelta, farmacie

Il medico e il farmacista, accedendo con le proprie credenziali al Sistema Tessera Sanitaria, potranno recuperare la tua Certificazione verde COVID-19. Serviranno il tuo codice fiscale e i dati della Tessera Sanitaria che dovrai mostrare loro. La Certificazione verde COVID-19 ti sarà consegnata in formato cartaceo o digitale.

Validità Certificazione verde Covid-19

- per la prima dose dei vaccini che ne richiedono due, la Certificazione sarà generata dal 12° giorno dopo la somministrazione e avrà validità a partire dal 15° giorno fino alla dose successiva;
- nei casi di seconda dose o dose unica per pregressa infezione: la Certificazione sarà generata entro un paio di giorni e avrà validità per 270 giorni (circa nove mesi) dalla data di somministrazione;
- nei casi di vaccino monodose, la Certificazione sarà generata dal 15° giorno dopo la somministrazione e avrà validità per 270 giorni (circa nove mesi);

- nei casi di tampone negativo la Certificazione sarà generata in poche ore e avrà validità per 48 ore dall’ora del prelievo;

- nei casi di guarigione da COVID-19 la Certificazione sarà generata entro il giorno seguente e avrà validità per 180 giorni (6 mesi)

Green pass, quali multe si rischiano

Come funziona il Green Pass 

In Italia è il Ministero della Salute a rilasciare la Certificazione verde COVID-19 attraverso la Piattaforma nazionale, sulla base dei dati trasmessi dalle Regioni e Province Autonome.

Ecco le principali caratteristiche di funzionamento:

Dopo la vaccinazione oppure un test negativo oppure la guarigione da COVID-19, la Certificazione viene emessa automaticamente in formato digitale e stampabile dalla piattaforma nazionale.

Quando la Certificazione sarà disponibile, riceverai un messaggio via SMS o via email, ai contatti che hai comunicato quando hai fatto il vaccino o il test o ti è stato rilasciato il certificato di guarigione; il messaggio contiene un codice di autenticazione (AUTHCODE) da usare sui canali che lo richiedono e brevi istruzioni per recuperare la certificazione.
Puoi acquisire la Certificazione da diversi canali in modo autonomo: su questo sito con accesso tramite identità digitale (Spid/Cie) oppure con Tessera Sanitaria (o con il Documento di identità se non sei iscritto al SSN) in combinazione con il codice univoco ricevuto via email o SMS; nel Fascicolo sanitario elettronico; tramite l’App “Immuni”e l’App IO.
 
La certificazione contiene un QR Code con le informazioni essenziali. Agli operatori autorizzati al controllo devi mostrare soltanto il QR Code sia nella versione digitale, direttamente da smartphone o tablet, sia nella versione cartacea.
La verifica dell’autenticità del certificato è effettuata dagli operatori autorizzati, per esempio nei porti e negli aeroporti, in Italia tramite l’app VerificaC19, nel rispetto della privacy.

Green pass: cos'è, come si ottiene e a cosa serve | VIDEO 

Se il certificato è valido, il verificatore vedrà soltanto un segno grafico sul proprio dispositivo mobile (semaforo verde) e i tuoi dati anagrafici: nome e cognome e data di nascita. Il verificatore può chiederti di mostrare anche un documento di identità in corso di validità.
In caso non disponessi di strumenti digitali, puoi recuperare il certificato sia in versione digitale sia cartacea con la Tessera Sanitaria e con l’aiuto di un intermediario: medico di medicina generale, pediatra di libera scelta, farmacista.

L’emissione della Certificazione è gratuita?per tutti, disponibile in italiano e in inglese e, per i territori dove vige il bilinguismo, anche in francese o in tedesco.
Fino al 12 agosto è possibile viaggiare in Europa anche senza Certificazione verde Covid-19 esibendo le certificazioni di completamento del ciclo vaccinale, di guarigione o di avvenuto test rilasciate dalle strutture sanitarie, dai medici e dalle farmacie autorizzate. Per tali certificazioni valgono gli stessi criteri di validità e durata della Certificazione verde.

La Certificazione non è un documento di viaggio. Le evidenze scientifiche sulla vaccinazione, sui test e sulla guarigione da COVID-19 continuano a evolversi, anche in considerazione delle nuove varianti del virus. Prima di mettersi in viaggio, controlla le misure di salute pubblica applicate nel luogo di destinazione e le relative restrizioni.

Green Pass, ora si scarica anche dal Fascicolo sanitario elettronico 

GREEN PASS-4-2

Il formato digitale
Ecco un esempio di versione digitale. Puoi mostrare all’operatore che deve verificare la validità del certificato il QR Code direttamente dal tuo smartphone.

Immagine di esempio del certificato digitale con l'APP Immuni

GREEN PASS CARTACEO-2

Il formato cartaceo
Ecco un esempio di versione stampabile. Ricorda di mostrare all’operatore che deve verificare la validità del certificato il QR Code. Per la verifica non è necessario mostrare i dettagli.

 (Green Pass - Foto in alto credit Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Green Pass: come ottenerlo e dove scaricare il QR Code in pochi minuti

BolognaToday è in caricamento