Polemica sugli assistenti civici: a Castel Maggiore dal 2015 una presenza gentile

Niente di più lontano dall’idea di ronde che è emersa da più parti in riferimento alla proposta del Ministro Boccia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BolognaToday

Gli assistenti civici del comune di Castel Maggiore, circa 20 persone, in maggioranza donne, messe in campo dopo aver superato un corso di formazione organizzato dalla Polizia Locale Reno Galliera, costituiscono una presenza gentile finalizzata a rafforzare nella cittadinanza comportamenti civili e solidali attraverso l’invito, l’informazione, il consiglio. Ultimo banco di prova è stata proprio l’emergenza Covid-19 ed in particolare la Fase 2, in cui gli Assistenti hanno coadiuvato le Forze dell’ordine nella regolamentazione dell’accesso ai mercati, ma hanno anche realizzato punti informativi nei parchi pubblici, proprio con l’obiettivo di informare e prevenire, non certo di sanzionare. L’Albo degli Assistenti civici del Comune di Castel Maggiore è stato costituito nel 2015. Gli assistenti civici costituiscono una presenza attiva sul territorio con il fine di promuovere l’educazione alla convivenza e il rispetto della legalità, la mediazione dei conflitti e il dialogo tra le persone, l’integrazione e l’inclusione sociale. Tale attività si configura, inoltre, come un servizio pubblico volontario aggiuntivo e non sostitutivo di quello ordinariamente svolto dalle strutture di Polizia Locale. Lo spirito della presenza del volontario deve pertanto essere improntato ad una figura amica e rassicurante che, mediante l’ ascolto della comunità, contribuisce allo sviluppo delle azioni di prevenzione, delle attività di informazione rivolte ai cittadini, delle attività di educazione e sicurezza stradale, di una maggiore presenza e visibilità del Comune nello spazio pubblico urbano, del senso civico della cittadinanza, di un maggior rispetto delle regole che le comunità si danno per assicurare a tutti una civile e serena convivenza. Gli Assistenti Civici operano a supporto al personale di Polizia Municipale con la presenza davanti alle aree scolastiche, anche al fine di accompagnare gli scolari in percorsi ciclo/pedonali sicuri tra casa e scuola, all'interno delle aree verdi e nei parchi e giardini pubblici, con l’attiva osservazione sul corretto utilizzo delle attrezzature pubbliche, con la funzione di presidio qualificato per segnalare eventuali situazioni problematiche inerenti la manutenzione sul territorio, con la presenza in occasione di manifestazioni pubbliche (gare sportive, fiere, sagre, spettacoli vari, iniziative culturali, ecc.).

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento