menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
DRAGHI-FOTO ANSA

DRAGHI-FOTO ANSA

Nuovo decreto legge e nuove norme in arrivo: il calendario dei divieti e dei permessi per le prossime settimane

E' atteso per domani, 31 marzo, il consiglio dei ministri per discutere il nuovo decreto legge che porterà con sè le regole anti-covid che l'Italia dovrà seguire da dopo Pasqua all'inizio di maggio

E' atteso per domani, 31 marzo, il consiglio dei ministri per discutere il nuovo decreto legge che porterà con sè le regole anti-covid che l'Italia dovrà seguire dopo Pasqua.

Nuovo decreto legge: quali le misure principali

Le nuove norme sono destinate a sostituire quelle in scadenza il 6 aprile - e saranno in vigore probabilmente fino al 2 maggio - confermando lo stop alla zona gialla con la possibilità di rivedere la decisione se i numeri del contagio lo consentiranno. Nel decreto ci sarà anche l'ok alle scuole aperte fino alla prima media in zona rossa e fino alla terza media in zona arancione. Ma non verranno soddisfatte le richieste dei governatori delle Regioni, che ieri nella riunione con la cabina di regia sull'emergenza coronavirus hanno tentato un blitz per riavere la zona gialla anche ad aprile. Ad oggi quindi il nuovo decreto del governo dovrebbe: 

  • confermare il congelamento della zona gialla fino alla scadenza del decreto (ovvero la fine di aprile);
  • colorare tutta l'Italia di rosso e arancione, quindi con bar e ristoranti chiusi, e il divieto di spostamento tra regioni;
  • consentire il rientro in classe agli studenti fino alla prima media in zona rossa e fino alla terza media in zona arancione con il 50% di Didattica a Distanza nelle scuole superiori
  • A tutto dovrebbe essere aggiunto l'obbligo vaccinale per il personale sanitario a contatto con i pazienti e la norma a tutela di medici e infermieri vaccinatori. Chi non rispetterà l'obbligo, secondo la bozza che circolava fino a domenica, andrà incontro a sanzioni crescenti che andranno dallo spostamento ad altro incarico fino alla sospensione dello stipendio. Ma senza l'obbligo di licenziamento
  • Si va verso la conferma anche delle altre misure disposte con il precedente decreto, come la chiusura di parrucchieri, barbieri e centro estetici in zona rossa

    Fine settimana di Pasqua in zona rossa: cosa si può fare e cosa no 

Calendario divieti e permessi  

  • Da oggi e fino al 2 aprile in tutta Italia sono in vigore le zone rosse e quelle arancioni; in zona rossa sono vietate le visite ai parenti e agli amici e a scuola c'è solo la didattica a distanza; in zona arancione sono consentite le visite ai parenti agli amici e alcune regioni sono tornate alla didattica in presenza nelle scuole; 
  • al 3 al 5 aprile tutta Italia sarà in zona rossa: è consentito andare nelle seconde case e visitare i parenti e gli amici una sola volta al giorno;
  • a partire dal 6 aprile torneranno in vigore le regole della zona rossa e arancione; 
  • i viaggi all'estero sono consentiti con il tampone, ad eccezione di alcuni Paesi tra cui Austria, Gran Bretagna e Usa.
  • Gli spostamenti tra Regioni sono consentiti solo per ragioni di lavoro, salute o necessità. Ma si potrà però sempre far ritorno alla propria residenza, domicilio o abitazione sia in zona arancione che in zona rossa. Se due partner lavorano in città diverse potranno ricongiungersi nella casa in cui si abitano ma non si potrà andare a trovare i genitori se abitano in un altro comune, se non nei tre giorni di Pasqua dal 3 al 5 aprile. 
  • Le seconde case è permesso raggiungerle sia in zona arancione che in zona rossa ma solo con il proprio nucleo familiare e se l’abitazione è di proprietà o in affitto lungo da prima del 14 gennaio.
  • È consentito, come è sempre stato, recarsi all’estero anche per turismo e attraversare i confini regionali per raggiungere il porto o l’aeroporto. Chi parte dovrà naturalmente osservare le disposizioni in entrata dei Paesi di destinazione. Al ritorno in Italia, a seconda del Paese di provenienza, occorreranno un tampone molecolare o antigenico negativo e l’eventuale quarantena. 
Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lo sapevi che .... anche Bologna aveva un porto?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento