menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

C'è la gara di nuoto, ma i genitori restano fuori dallo stadio: dentro manca l'aria

Ristrutturata da pochissimo, la copertura della nuova piscina olimpica dello stadio non può essere aperta e l'aria condizionata non basta. I genitori minacciano di non far gareggiare i ragazzi. Scoppia la polemica

Monta la polemica per la situazione alla piscina olimpionica dello stadio, ristrutturata di recente ma di fatto inagibile al pubblico. Sabato dovrebbero disputarsi i campionati regionali di nuoto, una competizione alla quale partecipano ragazzi e ragazzini. Ma genitori, parenti e tifosi dovrano vederla fuori attraverso un maxi schermo.

Lo stop alle gradinate è stato dato dall'Ausl, in quanto non ci sarebbe abbastanza circolazione di aria nelle tribune, trasformate in un forno durante i mesi estivi. L'impianto, riaperto nel 2016 dopo tredici anni di ristrutturazione e deci milioni di euro di investimenti, ha in dotazione un sistema di apertura del tetto ma ancora non è entrato in funzione. Sta di fatto che le gare sono state confermate, anche per non dover fare spostare gli atleti in altre sedi, ma l'accesso è stato garantito solo al personale tecnico, e i ragazzi gareggeranno a porte chiuse, proiettati in streaming sul maxischermo fuori della piscina.

Rinfocola la polemica l'ex azzurra di nuoto ed ex parlamentare Mara Mucci, che punta il dito sull'autorizzazione ad andare avanti con le competizioni. "Ai genitori e agli atleti è questo l'aspetto che preme di più -sostiene Mucci- avere condizioni ottimali per svolgere le gare, per fare tempi brillanti e non rischiare svenimenti come accaduto lo scorso anno. E magari consentire a chi nell'anno ha fatto sacrifici per portare i figli agli allenamenti, di vedere le gare più importanti dell'anno. Purtroppo -continua l'ex nuotatrice- c'è un altro dato negativo da sottolineare: in queste ore sono diversi i genitori che hanno già annunciato che non faranno gareggiare i figli in queste condizioni. Questo è solo il primo risultato di questa operazione imbarazzante". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I Giardini Margherita, tra tesoretti e sorprese inaspettate

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento