Venerdì, 17 Settembre 2021
Attualità

A caccia di fresco, 4 magnifici luoghi immersi nella natura

Dove andare per allontanarsi dall'afa che attanaglia la città

L'afa attanaglia la città e siete alla ricerca di un posto fresco dove trascorrere qualche ora o una giornata in relax? Ecco alcuni luoghi dove recarsi per avere un po di refrigerio.

Castel D'Aiano, Le Grotte di Labante e le Cascate dell’Aneva

Con poco più di un'ora in auto, percorrendo la Porrettana, superando Vergato e seguendo le indicazioni per Cereglio/Castel d'Aiano/Zocca si arriva in un posto meravigioso. Si parte dal paercheggio delle Grotte caratterizzate da un fenomeno carsico, raro nel territorio bolognese, ovvero la grande cavità naturale primaria nei travertini d'Italia e forse una delle più grandi del mondo, quella di Labante appunto.  Immettendosi di nuovo sulla strada provinciale, si arriva alla chiesina del Passatore, si discende verso il Rio Rè fino alla sponda del torrente Aneva, da dove poter ammirare le cascate. Si tratta di acque fortemente calcaree che alimentano la sorgente e che danno origine al fenomeno carsico.  Un piccolo passaggio in uno dei "famosi" cimiteri, è all'ombra e un po' di memoria fa sempre bene, e poi via ancora verso la Porrettana.

Oasi fluviale del Molino Grande a San Lazzaro di Savena

L'Oasi fluviale del Molino Grande si trova all’interno del Parco regionale dei Gessi bolognesi e Calanchi dell’Abbadessa,nella frazione di Idice nel Comune di San Lazzaro di Savena. L'Oasi tutela un tratto di bosco ripariale del torrente Idice, ed è di particolare interesse per alcune presenze arboree monumentali e per la nidificazione di rare specie di uccelli.Un facile sentiero permette di costeggiare il fiume Idice per circa 2 km verso sud, attraversando una spettacolare vegetazione ripariale, lasciata a libera evoluzione da 25 anni. Un luogo dove passeggiare, sedersi a leggere un libro o osservare la natura, a pochi passi dalla città.

Bacino di Suviana

Il lago di Suviana è un lago artificiale nell'Appennino bolognese, formatosi a seguito della costruzione di una diga, ultimata nel 1932.  E' alimentato principalmente dal torrente Limentra orientale ed è situato interamente nella città metropolitana di Bologna, ed è spesso meta di turisti non solo dall'Emilia Romagna, ma anche dalla Toscana.

Lago di Castell'Alpi

Ci troviamo nell'Appennino bolognese, nel comune di San Benedetto Val di Sambro, a circa 700 metri sul livello del mare.  Un lago che si è formato dopo una frana, circondato oggi da case e piccole attività. Una gradita gradita meta turistica, dove trovare refrigerio passeggiando lungo i sentieri che lo costeggiano.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A caccia di fresco, 4 magnifici luoghi immersi nella natura

BolognaToday è in caricamento