Attualità

Raffaella Carrà: votato un ordine del giorno per dedicarle un luogo della città

Il testo recita: "Un'artista che ha scelto la strada dell'ironia e il registro pop per scardinare gli stereotipi sul femminile, sulla sessualità e sulle libertà individuali e che di quelle stesse libertà è divenuta icona nel mondo e paladina dei diritti civili"

Il Consiglio comunale di Bologna mette nero su bianco la richiesta di intitolare "a Bologna, sua città natale, un luogo pubblico alla memoria di Raffaella Carrà". L'ordine del giorno annunciato nei giorni scorsi dalla consigliera comunale Simona Lembi (Pd)- come riporta la DIRE-  è arrivato oggi nell'aula di Palazzo D'Accursio, che lo ha approvato ma non all'unanimità: non hanno partecipato al voto Amelia Frascaroli di Città Comune e due consiglieri della Lega, Umberto Bosco e Mirka Cocconcelli (mentre Francesca Scarano e Giulio Venturi hanno aderito alla proposta al pari di Pd, M5s, Fdi, Coalizione civica e misto). Raffaella Carrà "ha saputo innovare il modo con cui la televisione pubblica ha parlato al Paese", recita l'odg.

 "Un'artista che ha scelto la strada dell'ironia e il registro pop per scardinare gli stereotipi sul femminile, sulla sessualità e sulle libertà individuali e che di quelle stesse libertà è divenuta icona nel mondo e paladina dei diritti civili". Carrà, inoltre, "ha dedicato impegno e cura personale e professionale- ricorda il Consiglio comunale- a favore di bambini e bambine; ha condotto programmi rivolti ai più piccoli e inventato personaggi nuovi; si è inoltre spesa per garantire a bambini e bambine nate in situazioni di grave disagio, condizioni più solide di crescita, anche promuovendo azioni e programmi a favore dell'adozione a distanza". Il Consiglio comunale ha approvato (all'unanimità) un odg presentato da Fdi per invitare la Giunta ad intitolare un luogo al Milite ignoto, "simbolo e patrimonio di tutti gli italiani".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raffaella Carrà: votato un ordine del giorno per dedicarle un luogo della città

BolognaToday è in caricamento