rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Attualità Imola

Imola: giovane studentessa rilancia SnapChat contro il 'revenge porn'

Eleonora Cesari è la vincitrice della challenge d’imprenditoria 'Rilancia un social network'

Eleonora Cesari è la vincitrice della challenge d’imprenditoria 'Rilancia un social network' proposta da JEBO e Tutored durante la settimana degli aspiranti imprenditori.Ventuno anni, studentessa, la giovane ragazza  ha vinto la sfida lanciata dalle realtà di JEBO - Junior Enterprise dell’Università di Bologna - e Tutored, piattaforma che connette i neolaureati al mondo del lavoro.

"La challenge - così come riporta una nota ufficiale - consisteva nella creazione di una strategia per il rilancio di un social network non più utilizzato, un tempo in voga. Le idee sono state presentate agli ospiti del “Business Bootcamp”, imprenditori di successo del calibro di Jacopo Mele, inserito nella classifica Forbes 30 under 30 dei giovani più influenti nella politica Europea, Co-Founder di Aurora Fellows; Andrea Tinti, Founder e CEO a IUNGO; Giulia Voza, Strategic Account Manager in Amazon; Nicolò Bardi, CMO & Co-Founder presso Tutored.Gli stessi ospiti, durante la fase finale dell’evento, si sono occupati della valutazione delle idee sviluppate e presentate dai partecipanti, basandosi su criteri quali: creatività, visione e impatto sociale"

Il progetto

"Eleonora è riuscita a distinguersi presentando una strategia con il proposito di rilanciare il social network “Snapchat” - molto utilizzato da giovani e giovanissimi fino a qualche anno fa e poi caduto in disuso a partire dal 2016 e 2017. Snapchat è una piattaforma attraverso la quale poter inviare foto e video istantanei ai propri contatti- si legge - Il progetto di Eleonora punta a sfruttare il funzionamento di Snapchat per sdoganare il concetto, ancora tabù, del “sexting”, attraverso una modalità che non consente di espandere, bensì di contrastare, il fenomeno del revenge porn e che quindi tutela i corrispondenti. Un fenomeno, quello del revenge porn, che è sempre più diffuso, specialmente tra i più giovani, che rimangono le vittime principali di questa pratica. infatti, secondo la squadra anticrimine di Milano nell’ultimo anno ci sono stati 718 casi di immagini o video sessualmente espliciti con l’81 per cento di vittime di sesso femminile, la Lombardia in testa alla classifica, seguita da Sicilia, Campania ed Emilia Romagna".

L’idea vincente è stata premiata attraverso buoni Amazon del valore di 200 Euro e una consulenza dagli esperti Tutored su come lanciare la propria carriera lavorativa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imola: giovane studentessa rilancia SnapChat contro il 'revenge porn'

BolognaToday è in caricamento