Venerdì, 24 Settembre 2021

Rocchetta Mattei: "Tra luglio e agosto più di 10mila visitatori da tutto il mondo"

Non solo visite, ma anche eventi culturali d'eccezione nella suggestiva cornice del parco secolare del castello

Estate sold out per la Rocchetta Mattei, il complesso museale della Fondazione Carisbo e gestito dal comune di Grizzana Morandi in sinergia con l’Unione dei Comuni dell’Appennino bolognese e la città metropolitana di Bologna. Sin dalla sua riapertura, il primo maggio 2021, la Rocchetta Mattei si è rivelata la meta preferita da numerosi turisti, più di 10.000 solo nei mesi di luglio e agosto. Un risultato- si legge in una nota- estremamente positivo per il castello che è stato scelto dai vacanzieri sia per la peculiarità della struttura sia per l’opportunità di viaggiare con la fantasia in un luogo magico, immerso in una natura incontaminata, che con la sua mescolanza di stili con influenze moresche e orientaleggianti permette di sentirsi all'estero senza muoversi dall’Appennino.

Non solo visite, ma anche eventi culturali d'eccezione nella suggestiva cornice del parco secolare del castello, per una estate all'insegna della sicurezza e dell'arte in tutte le sue forme, dal cinema, protagonista con la rassegna “Ciak si gira!” e l'anteprima nazionale del cortometraggio “Il nascondiglio del tempo” a cura di Pupi Avati, al teatro, fino alla musica e agli eventi per bambini.

“Abbiamo in serbo altre importanti novità destinate ad affermare sempre più la Rocchetta Mattei come protagonista del panorama culturale e turistico nazionale” afferma il sindaco del Comune di Grizzana Morandi, Franco Rubini. “Per noi come gestori e per la proprietaria Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, offrire un’esperienza di visita unica e coinvolgente è da sempre una priorità. Stiamo lavorando affinché questa esperienza sia sempre più accessibile a tutti, con percorsi inclusivi che permetteranno ai visitatori con disabilità visive e uditive di godere di una visita curata e personalizzata”.

“La Rocchetta non conosce periodi di crisi e, anche questa estate, si conferma come sito di grande interesse. Un volano in più per l’Appennino, se consideriamo poi che ha ancora grande potenziale da sprigionare. Investire per mettere il Castello a sistema con l'offerta culturale e turistica di tutto l'Appennino è prioritario e mi auguro che si lavori sempre più pubblico e privato, verso questo obiettivo” , commenta il presidente dell’Unione dei Comuni dell’Appennino Bolognese, Maurizio Fabbri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

Rocchetta Mattei: "Tra luglio e agosto più di 10mila visitatori da tutto il mondo"

BolognaToday è in caricamento